Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Podismo

Una settimana...di corsa, tra alessandrino ed astigiano

La Mezza di Asti a Youssef Sbaai tra gli uomini ed Elisa Stefani tra le donne. Machmach vince a Bosco Marengo. Venerdì 27 si è corsa anche la StraCasale
PODISMO - Tutti in piedi per Elisa Stefani. La valenzana della Brancaleone Asti conquista la "Mezza di Asti", disputata domenica 29. Una vittoria di prestigio, in una prova che ha visto al via ben 328 concorrenti fra uomini e donne, molti dei quali stranieri. Nella prova astigiana, la vittoria assoluta è del nordafricano Youssef Sbaai, in gara per il Team Marathon, che in 1h12'13" preecde l'altro maghrebino Laaouina, staccato solo all'ultimo chilometro. Terzo gradino del podio per Jido Ed Derraz, primo italiano con i colori della Vittorio Alfieri Asti. Nella prova femminile, invece, solo applausi per la Stefani, che stacca tutti sin dai primi chilometri e chiude in 1h20'01", tempo di tutto rispetto e ampio vantaggio su Nives Carobbio (Runner Bergamo) e Katarzyna Kuzmynska (Canavesana).

Oltre alla gara di Asti, il fine settimana ha proposto sul territorio provinciale tantissime gare. La più attesa era a Sezzadio, dove domenica il "Giro Lungo dei Boschi", di 16 chilometri, ha però proposto una edizione in sordina. Complice la forte ondata di maltempo preannunciata dai meteorologi, solo 63 concorrenti hanno 'osato' presentarsi alla partenza. Danno e beffa: la pioggia è arrivata solo a corsa finita. La gara ha visto la vittoria di Mario Mollo (Atletica Alba) su Andrea Squicciarini (Escape Team Vigevano); terzo, Nicola Calia (Atl.Pavese). In campo femminile, altra sgroppata solitaria per Giovanna Caviglia, bergamaschese della Brancaleone Asti, che stacca tutti e precede Sonia Saad (Solvay) e Clara Rivera (Atletica Cairo).

Si è corso anche il "Giro dei Mocchi" (10,5km) a Vignole Borbera, corsa che da ormai tre anni ritrova gli stessi protagonisti. In campo maschile, ha vinto Diego Picollo (Maratoneti Genovesi), atleta di casa, visto che è di Arquata Scrivia. Per lui successo davanti a Marco Lovotti (Gli Orsi) e Ivan Barbieri (Atl.Pavese). In campo femminile, rivince ancora Ilaria Bergaglio (Solvay) davanti a Teresa Repetto (Atl.Novese) e Maria Teresa Strada (Garlaschese).

Nelle corse dei giorni precedenti, due gli appuntamenti di rilievo. Quattordicesima edizione, a Bosco Marengo, per "Ra Bisranna", che mette in mostra la grande superiorità della Solvay. La forte formazione alessandrina piazza due atleti ai primi due posti nel settore maschile, con vittoria per Abdessalam MachMach davanti a Mamadou Yally, mentre tocca ad Achille Faranda (in gara per la Brancaleone Asti) completare il podio. Ancora più netta la supremazia Solvay in campo femminile, con podio monopolizzato da Ilaria Bergaglio (prima per distacco) davanti alle compagne di colori Elehanna Silvani e Marita Cairo.

Nella stessa serata, cioè quella di venerdì 27, era in programma anche la "StraCasale", vinta da un casalese, Simone D'Ambrosio (Avis Casale) che poi però fa prendere un brutto spavento a tutti i presenti accasciandosi poco dopo il traguardo. Per fortuna si è trattato solo di un abbassamento di pressione e l'atleta si è prontamente ripreso poco dopo, sull'ambulanza al seguito della corsa. In tempo per salire sul podio, dove precede il compagno di squadra Francesco Torino. In campo femminile, bella vittoria per Elizabet Garcia (Sange Running) davanti a Loredana Ferrara (Arquata Boggeri)
31/05/2016
Antonio Manero - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook