Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Casale Monferrato

Un fine settimana intenso per Le Tre Rose

Bene l'under, sconfitta in casa per la prima squadra
CASALE MONFERRATO - A conclusione del week-and all’insegna del rugby del Monferrato casalese, si può tracciare un bilancio positivo sotto il profilo della crescita, sia dei ragazzi che giungono al campo, sia sul piano del gioco. L’under 14, che è un campionato propedeutico, senza classifica finale, ma con l’obbligo di un determinato numero di partite nelle quali si chiede la presenza di un minimo di quindici giocatori. In questa prospettiva, l’ under 16 casalese è stata la conferma di questo percorso. Infatti è stata la migliore delle squadre impegnate, ha ribaltato il pronostico contro l’Aosta, contro la quale, all’andata, anche se con i rinforzi del Sant’Andrea-Vercelli, aveva perso: sabato ha pareggiato una partita, finita 7 a 7, combattuta da leoni, nella quale è mancato il risultato pieno, per pochissimo. L’Aosta è stata la prima ad andare in vantaggio, con una meta trasformata, 0 a 7; i casalesi rispondevano e Benjamin riceveva l’ovale che, con una delle sue cavalcate, riusciva a schiacciare, trasformata da Boda, 7 a 7. Da quel momento è stata una partita combattutissima, senza esclusione di colpi, che ha divertito ed appassionato ancor più il numeroso pubblico presente, di Balzola Lorenzo è stato l’ultimo tentativo, anche lui fermato a pochi metri dalla linea. Saranno nuovamente in azione sabato 14 febbraio, in trasferta contro il CUS-Torino, mentre la “14”, questo sabato, giocherà a Volpiano. Domenica è toccato alla “prima squadra” : sul campo del “Ronzone” ha affrontato, nella penultima giornata dell’ “andata”, il Volvera. La partita, iniziata con determinazione, non è poi continuata sui ritmi iniziali, . Sullo zero a dodici per il Volvera si è presenta l’occasione per rimettere in discussione l’esito, ma risultato finale è stato ad appannaggio della squadra torinese per 37 a 0.
29/01/2015

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook