Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Arti marziali

Terzo gradino del podio per Agnese Re all' International Trophy "JudoVittorio Veneto"

Sabato e domenica a Conegliano Veneto si è svolto il prestigioso International Trophy "JudoVittorio Veneto" al quale erano iscritti la bellezza di 2200 atleti provenienti da 300 club e da 15 nazioni. Senza ombra di dubbio è una delle gare con il più alto livello tecnico nel panorama italiano del judo ed è stata quindi una grande impresa, per il Dlf judo Alessandria, il portare a casa una medaglia di bronzo.
Sabato e domenica a Conegliano Veneto si è svolto il prestigioso International Trophy "JudoVittorio Veneto" al quale erano iscritti la bellezza di 2200 atleti provenienti da 300 club e da 15 nazioni. Senza ombra di dubbio è una delle gare con il più alto livello tecnico nel panorama italiano del judo ed è stata quindi una grande impresa, per il Dlf judo Alessandria, il portare a casa una medaglia di bronzo.
Sul terzo gradino del podio è infatti salita la cadetta Agnese Re kg-57, che dopo la medaglia di legno di fine gennaio a Lignano Sabbiadoro, è riuscita a togliersi finalmente la prima grande soddisfazione dell'anno agonistico 2012. Partita male al primo incontro, per l'eccesiva tensione pre-gara, ha subito infatti un ippon da un'atleta nettamente alla sua portata, si è riscattata nei recuperi con grinta e determinazione superando di ippon Clara Negrini, Valentina Andreghetti, Monica Deiana e in finale per il terzo posto Sofia Trenti.
Alessio Miceli senior kg-81, dopo aver vinto il primo incontro, è stato fermato al secondo dal forte atleta della Forestale di Stato Diego Giorgis. Ivan Burka, senior kg-66, ha perso con il vincitore della categoria Emanuele Bruno atleta delle Fiamme Gialle, poi nei recuperi ha superato un incontro su due. Pietro Zerbo cadetto kg-46 pur essendo in netto vantaggio sul suo avversario, a metà incontro, a parere dell'arbitro, ha commesso un'infrazione, è andato a prendere la gamba del suo avversario, che gli è costata la squalifica. Eugenia Mirochina ha perso il primo incontro con la vincitrice della categoria, Irene Boccia Asti, dopo è stata sconfitta da Angelica Bellei atleta emiliana giunta poi terza. Assente per un infortunio al dito del piede Davide Manzini

Domenica ad Asti si è svolto il trofeo "Memorial Scalia - Vettorello", che ha visto la partecipazione di circa 360 atleti di 30 società piemontesi.
Il Dlf judo Alessandria ha preso parte alla gara con i più piccoli, purtroppo in formazione ridotta, a causa dell'influenza che ha costretto al forfait un discreto numero di atleti.
Impegnativa è stata soprattutto la gara dei giovani atleti che partecipavano nelle categorie centrali quelle dei 24, 30, 34 chili, in quanto erano molto affollate, con circa 30-35 partecipanti e di buon livello tecnico.
Ma vediamo i risultatati nel dettaglio:
1° Yuri Valle cinque incontri vinti
1° Edoardo Delaudi quattro incontri vinti
1° Alice Mattavelli tre incontri vinti
1° Giulio Roggero tre incontri vinti
1° Sabina Forin due incontri vinti
1° Kassandra Giunta un incontro vinto
2° Alessio Bassanetti vinti tre incontri su quattro
2° Luca Magliulo vinti tre incontri su quattro
2 °Eleonora Del Rosso vinti due su tre.
3°Gianpaolo Candian vinti tre su quattro
3° Alessandro Binelli vinti due su tre
Al quarto posto Milo Valle e Lorenzo Cavanna che hanno superato tre incontri su quattro, Luca Licciardi due su quattro
29/02/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook