Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Vela

Spirit of Nerina: il bilancio dell'anno e le nuove sfide...

E' stato un anno ricco di successi quello appena concluso per l'Alessandria Sailing Team. Spirit of Nerina - Rolandi Auto ha conquistato importanti piazzamenti (numerosi i primi posti) nelle gare più significative di Italia e non solo


ALESSANDRIA - E' stato un anno ricco di successi quello appena concluso per l'Alessandria Sailing Team. Spirit of Nerina - Rolandi Auto ha conquistato importanti piazzamenti (numerosi i primi posti) nelle gare più significative di Italia e non solo. "Il 2018 è stato un anno di transizione - commenta il presidente Paolo Ricaldone - caratterizzato da alcune regate più lunghe che continueranno nel 2019, con cambio di ruolo da quelli ordinariamente previsti in equipaggio, per prepararci al meglio per il prossimo Mondiale a Malmo (Svezia) che si prevede ancora più partecipato che nel 2018".

Spiega l'armatore Paolo Sena: "Abbiamo vissuto un grande anno e l'esperienza importante del mondiale ci ha dato grande entusiasmo che porteremo con noi nelle prossime sfide". Alla festa di fine anno al Trenobar di Gaspare Trevisan, l'Alessandria Sailing Team era al completo. Tra loro, Matteo Gatto: "Del 2018 ricorderò la navigazione tra i fiordi norvegesi e un contesto di rotta e di correnti per noi nuovo. Un terzo posto meritato! A Malmo cercheremo di ripetere il primo posto ottenuto nel 2016 a Scarlino, siamo un team temuto". Gaspare Vescio: "Ho iniziato a regatare con Gaspare Trevisan e poi con Gianluca Viganò che mi ha istruito nel 2011, ho iniziato la mia carriera in acqua con l'Alessandria Sailing Team, mi sento parte di un bellissimo gruppo". Gianluca Viganò: "Il 2018 è stato un anno di sperimentazione e negli ultimi mesi ci siano concentrati sulla sperimentazione del cambio dei ruoli con buoni risultati. Io dal timone passo alla tattica e alla gestione dell'equipaggio". Michele Venturino: "Ricorderò il 2018 come l'anno del Mondiale per cui, per partecipare, ho dovuto perdere 17 kg in 9 mesi (il limite di peso totale dell'equipaggio è 640 kg, ndr)! Sono nel team da tre anni, ho legato molto con Gabriele Spotorno che mi ha insegnato tanto e ringrazio l'armatore che ha creduto in me". Giovanni Dagnino: "Durante l'anno è emersa l'affinità del team, soprattutto nel Mondiale dove regatavamo su una barca non nostra e le difficoltà tecniche sono emerse, ma sono state gestite bene". Gerardo Aliberti: "Sono in team dallo scorso marzo, essendomi trasferito ad Alessandria da un solo anno. Sono di Salerno e ho conosciuto l'Alessandria Sailing Team da Facebook, ora ne faccio parte". Oscar Montrucchio: "Sono grato agli armatori che mi hanno fatto crescere velisticamente come non avrei potuto fare altrimenti. Sono felice anche dei rapporti di amicizia nati nel team, mi sento un privilegiato nel farne parte. Sono grato anche a Gianluca (Viganò) che fa crescere e incentiva il miglioramento". 

Tra gli obiettivi e gli impegni del 2019: il cambio di vela, una nuova randa della One Sails accompagnerà Spirit of Nerina tra i venti; la prosecuzione delle attività solidali dedicate a iniziative sul territorio (consolidata la collaborazione con i Lions Club); l'orgoglio di portare nel nome il marchio di una realtà imprenditoriale di eccellenza del territorio, Rolandi Auto, che ha creduto e continua a credere nel team.

Le regate più attese dei prossimi mesi sono la 44 Winter Cup a Varazze, la Settimana Internazionale di Vela ad Alassio, la Vela Cup a Santa Margherita, la 151 Miglia a Punta Ala, la X-Yacht Cup a Chiavari, il Mondiale a Malmo (mese di luglio), Saint Tropez, la Barcolana di Trieste
8/01/2019

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook