Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Servili, frenata nella trattativa

La trattativa per il rinnovo del contratto di Andrea Servili ha subito una frenata. La dirigenza grigia offre un anno di ingaggio, mentre il portiere chiede un biennale
Frenata per Andrea Servili. Nel momento di arrivare alla conclusione, la trattativa con il portiere marchigiano ha subito una battuta di arresto. La causa è una discrepanza sulla durata del nuovo contratto. Un anno quanto offerto dall'Alessandria, due anni quanto richiesto dal numero uno.
Da via Bellini la posizione è chiara: l'età del giocatore non consente un accordo annuale che potrà al massimo essere rinnovato in caso di buone prestazioni. Servili, da parte sua, accetta la proposta della società di contrarsi sensibilmente lo stipendio rispetto al contratto in scadenza. Il venir incontro a quanto chiestogli vorrebbe però che sia seguito da un passo in avanti anche dall'altra parte con la proposta di un biennale.
Nessuna rottura comunque per ora. L'affare è sempre ben avviato e l'Alessandria rimane la scelta preferita del portiere. Certo è che la dirigenza grigia non sembra voler cambiare la sua offerta. Dall'ufficio stampa si fa sapere che “le condizioni poste (contratto biennale) non coincidono con gli orientamenti della società, anche in relazione all'età del giocatore. Vero che gli è stato chiesta una sensibile contrazione dello stipendio ma vero anche che qualunque altro portiere che sarà eventualmente ingaggiato non guadagnerà più di lui”. Servili dalla sua ha la stima e l'interesse di alcuni club di Prima e Seconda divisione che potrebbero proporgli un'offerta migliore.
Per sapere se questa frenata è stata solo un inghippo momentaneo o l'inizio di un cambio di direzione, si dovrà attendere la prossima settimana.
28/06/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook