Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Pallavolo - Serie D Femminile

Serie D Femminile: la Mangini travolge Lillarella 3 set a 0

Le novesi hanno dominato 3-0 (parziali di 25-17, 25-24 e 25-22) il Lillarella Torino e ora si preparano al girone di ritorno dopo la sosta di fine mese, pronte a difendere il quinto posto

 PALLAVOLO - Al termine del girone di andata, quinto posto nel girone C del campionato femminile di serie D per la Mangini Novi pallavolo femminile. Alzi la mano chi avrebbe pronosticato un piazzamento così prestigioso per una neopromossa dall’età media del gruppo che non arriva a 20 anni: invece, le baby terribili di coach Quagliozzi hanno saputo dimostrarsi esperte, un paradosso tenuto conto della giovane età ma anche la dimostrazione di un gruppo coeso e affiatato, capace di seguire le direttive del tecnico e di crescere costantemente, partita dopo partita. La dimostrazione arriva dai risultati perché le novesi ormai non cedono punti con le formazioni più deboli e lottano alla pari (a volte perdendo) contro chi le precede in classifica: insomma, manca il salto di qualità per poter crescere ancora ma è solo questione di tempo. La riprova si è avuta sabato nell’ultima di andata quando le novesi hanno dominato 3-0 (parziali di 25-17, 25-24 e 25-22) il Lillarella Torino e ora si preparano al girone di ritorno dopo la sosta di fine mese, pronte a difendere il quinto posto. Chiude con un sofferto ma prezioso successo al tie break anche il Gavi volley che in casa, in uno scontro diretto per la salvezza, ha superato al quinto set il Lingotto Torino. Per le padrone di casa avvio in salit (23-25) e pronta reazione (25-18, 25-22) che faceva presagire alla vittoria piena mentre invece una quarta frazione sottotono (21-25) le ha costrette al tie break poi vinto 16-14. Il 6 febbraio, prima di ritorno, Novi in casa con il Red Vercelli, Gavi a Torino col Testona volley.

 

27/01/2015
Maurizio Iappini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook