Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Salvatore Mango è il nuovo tecnico della Novese

Alla fine la scelta è ricaduta su un tecnico navigato e profondo conoscitore della categoria, dipinto da chi lo conosce come un allenatore che sa dare il massimo quando viene catapultato in situazioni delicate , come per la salvezza agguantata il primo anno a Gozzano. Salvatore Mango è il nuovo tecnico della Novese.
NOVI LIGURE - Alla fine la scelta è ricaduta su un tecnico navigato e profondo conoscitore della categoria, dipinto da chi lo conosce come un allenatore che sa dare il massimo quando viene catapultato in situazioni delicate , come per la salvezza agguantata il primo anno a Gozzano. Salvatore Mango è il nuovo tecnico della Novese, scelto ieri sera dai vertici societari e dal direttore sportivo Merlin al termine di una giornata di intensi colloqui nella sede di piazza Dellepiane.

Mango, genovese di adozione, è tecnico che frequenta da molti anni la serie D con qualche puntata anche fra i professionisti e con un successo in quarta serie con la Pro Belvedere Vercelli. Trainer dal carattere forte, il classico allenatore in grado di incidere dal primo giorno sul morale della squadra cui ama infondere coraggio e intraprendenza. Per lui oggi pomeriggio ci sarà il primo confronto con lo spogliatoio biancoceleste e poi subito in campo per dirigere la prima seduta tecnica anche perché non c’è tempo da perdere: il derby col Derthona è alle porte (si gioca domenica pomeriggio al Girardengo).

La scelta è ricaduta su Mango dopo che la rosa era stata ristretta a tre elementi: il prescelto, l’emergente Paolo Tomasoni e il “cavallo di ritorno” Corrado Cotta, che a Novi ha lasciato un bel ricordo. Dopo le dimissioni di mister Sterpi, la Novese si è presa un giorno per decidere e lo ha fatto senza perdere tempo anche perché Mango dovrà lavorare da subito e sarà alle prese con un calendario da far tremare i polsi, con Derthona, Cuneo e Acqui da affrontare in rapida successione, non proprio una passeggiata ma se i biancocelesti vogliono salvarsi (e la scelta della dirigenza va in questa direzione) devono provare a fare punti contro ogni avversario. Intanto oggi riprendono ad allenarsi col gruppo anche Ponsat e Balestrero, da due giorni in prova alla Spal, serie C nazionale, dove hanno suscitato un’ottima impressione e non è escluso un loro tesseramento per gli estensi. A giugno o a già fine gennaio oggi è difficile capirlo ma non è possibile escluderlo. 
31/12/2014
Maurizio Iappini - sport@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook