Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Rugby, il CUSPO sbaraglia il Cuneo: grande prova di audacia e gioco di squadra

Nonostante la miglior posizione in classifica e la vittoria all'andata dei langaroli la giovane formazione universitaria si impone giocando fino all'ultimo, su ogni pallone, sbagliando poco. Soprattutto nei calci piazzati.
GIAROLE - Una prova maiuscola della mischia porta alla compagine universitaria del Piemonte Orientale la prima vittoria nel nuovo anno. Gli ostici avversari del Cuneo Pedona si presenta al CUSPO Rugby Park di Giarole forte di un miglior piazzamento in classifica e della vittoria nella partita di andata. 

 Gli Aironi si presentano in campo con un quindici in cui spicca la presenza di Insalata alla prima apparizione nel pack degli avanti, ma non per questo meno pronti rispetto alla settimana precedente. I ritmi di gioco variano in continuazione, con il mediano di mischia Finotti e l’apertura Bellora che comandano con prontezza le fasi di gioco d’attacco, senza disdegnare una buona fase di difesa per entrambi dove esplorati in più riprese dagli avversari si sono fatti trovare pronti al placcaggio. 

E’ il CUSPO che va in vantaggio poco prima del decimo minuto, con una punizione ben indirizzata fra i pali da Lava, ‘cecchino’ con un 5 su 5 dalla piazzola. Deve passare invece un quarto d’ora per trovare la furba risposta del Pedona, che giocando velocemente una rimessa laterale sorpassa la squadra di casa. Nuovo sorpasso degli universitari dopo due minuti, che conquistato un fallo entro i 22. Il primo tempo si chiude con un punizione vincente della squadra ospite. 

Riparte forte il quindici bianco azzurro che varca nuovamente la linea di meta dei Cussini già al quarto minuto, senza aggiungere i due punti della trasformazione molto defilata. Il CUSPO non demorde, e guidato dalla mischia che piano piano sovrasta sempre più la compagine avversaria, trova mordente con una punizione conquistata all’ottavo minuto, portando il parziale sul 9 a 13.

Al 23esimo minuto, il definitivo sorpasso: l’arbitro comanda una mischia chiusa causata da un “in avanti” avversario, la mischia guidata da Borrelli e dal capitan Morbelli, spinge l’avversaria indietro di 10 metri circa fino a schiacciare in meta l’ovale con Finotti. Lava arrotonda a 16 il punteggio cussino, portando i suoi al “+3”.
Al 33esimo minuto ultima punizione segnata dal CUSPO che quindi porta a casa una vittoria importantissima per il morale e per la classifica: quattro punti meritati che rimpinguano il buon bottino del girone d’andata e accorcia nei confronti degli stessi avversari che grazie alla buona prova portano comunque a casa un punto, bonus difensivo, per aver perso ma con meno di sette punti di scarto.

La soddisfazione generale della dirigenza CUSPO è ben testimoniata dalle dichiarazione del coach Piccinin che “ringrazia per la dedizione i ragazzi scesi in campo, il risultato è la giusta ricompensa per questo gruppo, che nel tempo sta trovando l’amalgama e speriamo cresca ancora.”
 
31/01/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook