Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - girone A

Poche idee ed anche confuse: reti bianche tra Alessandria e Lucchese

Al Moccagatta giusto il pareggio finale, ma la partita ha offerto davvero poche emozioni. Nel nuovo 3-4-1-2 buono l'esordio di Santini, ma c'è ancora da lavorare. Prima del calcio di inizio l'omaggio al piccolo Gianfilippo
ALESSANDRIA - Di gioco se ne è visto ben poco tra Alessandria e Lucchese. Rare le occasioni da rete e le poche viste sono arrivate per lo più su svarioni difensivi o tiri da fuori. Un pareggio che può andare bene ad entrambi, meno le prestazioni. Buono l'esordio di Santini, ma c'è ancora un po' di ruggine da rimuovere. Rivedibile il 3-4-1-2 schierato da D'Agostino, nel complesso un match che nessuno ricorderà. 

La cronaca
Diverse novità nell'indici grigio rispetto al match con il Pro Piacenza, la prima riguarda il modulo: D'Agostino opta per un finora insolito 3-4-1-2 con Gjura, Prestia ed Agostinone in difesa, a centrocampo Badan e Delvino fanno da esterni a Gatto e Maltese, Bellazzini trequartista a supporto della coppia di brevlinei Sartore-Santini. Prima del calcio di inzio Gatto consegna un mazzo di fiori in ricordo del piccolo Gianfilillpo ai piedi dello striscione preparato dalla Gradinata Nord che recita 'Rip piccolo Pippo', poi tanti palloncini azzurri in viaggio verso il cielo. 

Al 2' grigi pericolosi su calcio dalla bandierina, libera la difesa toscana. Primi minuti con i padroni di casa più vivaci, all'11' ci prova Maltese dalla distanza. Al 15' contropiede grigio, palla per Santini che scappa sulla destra, palla in area per l'accorrente Sartore che però devia debolmente, blocca facile Falcone. Al 18' Alessandria momentaneamente in 10 per l'infortunio a Sartore toccato duro al limite dell'area su azione di contropiede. Dopo le cure mediche tutto ok per l'italobrasiliano. Intorno al 20' la Lucchese inizia ad affacciarsi nella trequarti avversaria, senza troppo mordente. Al 28' è Bellazzini a dover uscire per qualche momento per un fallo subito da Favale. Dopo diversi minuti di confusione e continue interruzioni al 36' Delvino serve Santini in area che di prima intenzione calcia sul fondo di poco. Prima vera occasione dell'incontro per l'Alessandria. Un minuto più tardi prima chance anche per gli ospiti: Favale dalla sinistta fa partire un traversone sul quale arriva in Provenzano, la coordinazione è precaria e la palla finisce alle stelle da pochi metri. Al 45' sul quarto corner per i locali Santini schiaccia di testa sulla battuta di Bellazzini, para in due tempi Falcone. Proprio a pochi secondi dalla fine dei 3' di recupero concessi dall'arbitro uscita sventurata di Falcone non viene sfruttata a dovere dagli avanti mandrogni. Si chiude un primo tempo poco emozionante, grigi più pericolosi ma nell'insieme primi 45' abbastanza deludenti. 

Si riparte con gli stessi ventidue del primo tempo. Dopo 4' Greselin salta Delvino ed accentrandosi dai 25 metri fa partire una bordata che si stampa sulla traversa rimbalzando nei pressi della linea a Cucchietti battuto. Ospiti vicinissimi al gol del vantaggio. Al 55' dormita di Gabbia che si fa rubare da Santini, l'ex Siena vede libero Sartore accorso in suo aiuto, il numero 11 si porta sul fondo e calcia direttamente sul primo palo dove però chiude bene Falcone. Anche nella seconda frazione tante le interruzioni, si gioca (poco) praticamente a singhiozzo. Al 63' Bellazzini e Sartore lasciano il posto a Gazzi e Talamo; 3' minuti più tardi anche Favarin attua i primi cambi: Bortoluzzi entra per Sorrentino, De Feo lascia il posto a Isufaj. Al 71' primo giallo del match ai danni di Delvino per un'entrata su Favale. Intanto nella Lucchese Bernardini sostituisce Provenzano. Al 73' conclusione velleitaria di Favale da fuori area, blocca a terra Cucchietti. Succede davvero poco, entrambe la formazioni faticano ad imbastire manovre degne di nota. Al 75' D'Agostino prova allora a dare più peso all'attacco con l'inserimento di De Luca al posto di Gjura, anche oggi poco sicuro in diverse occasioni. Linea offensiva che diventa quindi a tre con Santini e Talamo a supporto di De Luca. Al 78' sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla linea di fondo il neoentrato De Luca arriva su una palla a campanile impegnando Falcone sul primo palo, ma l'azione viene interrotta per la posizione di off side dell'ex Renate. All'81' giallo a Juan Mauri per una trattenuta su Gatto, alla battuta va Maltese ma il tiro termina alto sulla traversa. All'84' rossoneri (oggi in bianco) pericolosi in area mandrogna: prima Bernardini serve Isufaj che nei pressi del dischetto calcia di prima intenzione, sulla respinta decisiva di Cucchietti ci prova anche Favale ma la sfera viene deviata in corner All'87' ammonito Lombardo per un tackle su Gatto nei pressi del vertice destro dell'area. Al 90' giallo anche per Favale per trattenuta su Talamo. L'arbitro assegna 4' di recupero. I grigi provano a chiudere in avanti ma fino al trilplice fischio non succede più nulla.



ALESSANDRIA - LUCCHESE 0-0

Alessandria (3-4-1-2): Cucchietti; Gjura (30'st De Luca), Prestia, Agostinone; Delvino, Gatto, Maltese, Badan; Bellazzini (17'st Gazzi); Sartore (18'st Talamo), Santini. A disp.: Pop, Zogkos, Scatolini, Gerace, Sbampato, Fissore,Usel, Cottarelli, Rocco. All.: D'Agostino
Lucchese (3-5-2): Falcone; Martinelli, Gabbia, De Vito; Lombardo, Greselin, Mauri, Provenzano (27'st Bernardini), Favale; De Feo (23'st Isufaj), Sorrentino (22'st Bortolussi). A disp.: Aiolfi, Palumbo, Castagna, Cardore, Santovito, Jovanovic, Palmese, Strechle, Bacci. All.: Favarin

Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso

Ammoniti: Delvino, Mauri, Favale, Lombardo

Spettatori: 666 paganti, 900 abbonati
30/09/2018
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook