Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Alessandria calcio salva. Fabbio: "un sospiro di sollievo"

Il sindaco: “Il Comune continuerà a fare ciò che gli compete”. La squadra ha finalmente un nuovo presidente: Gionata Cella
“Sono rimasto alla finestra, sempre però a disposizione" commenta così il sindaco di Alessandria Piercarlo Fabbio il passaggio di proprietà della squadra di calcio. "Oggi che lo spettro del fallimento è stato allontanato non posso che tirare un vero sospiro di sollievo. È positivo l’annunciato coinvolgimento degli imprenditori locali, con i quali il Comune si è sempre confrontato. Come amministrazione sono state investite ingenti risorse sull’Alessandria Calcio; Alegas è stata main sponsor, offrendo un sostegno fondamentale nei diversi momenti di difficoltà attraversati dalla società - conclude Fabbio - Ora si sta andando a delineare un nuovo scenario, sul quale ci saranno le necessarie valutazioni, pur continuando a fare ciò che tecnicamente ci spetta”.

L'era Veltroni è terminata non con l'annunciato passaggio alla cordata lombarda ma con l'acquisizione di una serie di figure alessandrine pronte a intervenire in questo periodo delicatissimo per la società. Sembra comunque che anche questa nuova proprietà sia solo una soluzione transitoria per far fronte alle imminenti scadenze e garantire un futuro all'Alessandria, nell'attesa che entro pochi mesi si facciano sotto altri imprenditori dell'area milanese.
La proprietà della società è passata all'avvocato Cesare Rossini e il nuovo presidente è diventato il prof. Gionata Cella, l'attuale gestore del centro Wellness alla canottieri Tanaro e figlio del Giancarlo Cella che ha giocato in serie A con Torino e Inter. Luciano Mariano, il notaio che si è occupato della vicenda di acquisizione della squadra, è stato nominato presidente onorario.
Durante la firma delle trattative, Girogio Veltroni ha rescisso anche il contratto di Maurizio Sarri, il tecnico che ha condotto l'Alessandria fino ai play-off per la serie B. La squadra dovrà dunque cercarsi anche un nuovo allenatore.
La nuova proprietà dovrà subito occuparsi del pagamento degli stipendi di aprile e pagare entro la prossima settimana l'iscrizione al campionato di prima divisione.
23/06/2011

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook