Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Seconda Categoria - girone L

La Novese fa suo il derby con il G3: la decide un 'golazo' di Debenedetti

Un derby di altri tempi per intensità agonistica, tensione emotiva e bellezza di una partita dove i protagonisti non si sono risparmiati nulla ma dove il rispetto reciproco non è mai venuto meno
NOVI LIGURE - Partita intensa, fin dalle premesse con il 'Sergio Comollo' che al mattino pareva impraticabile ma che nel pomeriggio di domenica ha filtrato la pioggia e si è rivelato terreno degno di un derby. Real Novi G3 e Novese non si sono risparmiate fin dalle prime battute: capita raramente, ancor più in una stracittadina, di assistere a due reti in pochi minuti ma a Novi i 22 in campo non si sono fatti mancare nulla: così, al 3’ G3 avanti con un gol di testa di Priano che sbuca da dietro e beffa Canegallo. Palla al centro, assalto biancoceleste e gol di Giordano di testa su cross di Corsaletti ma chi pensava che si trattasse di una fiammata è rimasto deluso perché nel primo tempo le sue compagini si sono equivalse anche se il risultato l’ha sbloccato un episodio, un penalty concesso per atterramento di Bosich in area: da dischetto Giordano ha fatto doppietta.

La ripresa è stata, se possibile, ancor più divertente della prima frazione perché le due squadre, con la fatica, si sono allungate e perché i cambi di Balsamo (squalificato) e Aurelio hanno dato i loro frutti. Se la Novese ha gestito la meglio il primo quarto d’ora, la Real Novi G3 ha saputo ribaltare le gerarchie nella parte centrale del match prima con una botta da lontano di Bonanno a cui ha risposto con una grande parata Canegallo che però pochi minuti più tardi, ancora su un tiro innocuo di Bonanno, ha rischiato di combinare la frittata ma ha evitato il gol. Il pari era nell’aria ed è arrivato al 25’ della ripresa ad opera del neo entrato Traoré, abile ad approfittare di una insicurezza della retroguardia ospite. Poi è stato un monologo biancoceleste con assalto finale ragionato che ha portato prima Giordano a mangiarsi un gol fatto, poi Pintabona a chiedersi perché la sua deviazione sia finita sul palo e infine Debenedetti a realizzare il più incredibile dei gol con una rovesciata bella ma frutto di una disattenzione dei padroni di casa perché non si può permettere a nessun avversario di prendere la mira, salire in aria e insaccare in rovesciata. Un gran gol e tre punti per la Novese che cerca di mantenere il passo della lepre Sexadium mentre per la Real Novi G3 la recriminazione di essersi lasciata sfuggire un punto nonostante una prova gagliarda.

REAL NOVI G3 - CALCIO NOVESE  2-3
30/10/2018
Maurizio Iappini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook