Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie A2 - Play off

La Junior la spunta in rimonta: gara1 è rossoblu!

Casale prova a partire subito forte chiudendo all'intervallo in vantaggio 50-42: nella terza frazione la Fortitudo ha provato a cambiare l'inerzia del gioco, ma alla fine sono stati i rossoblu a conquistare la vittoria 85-83 con la rimonta guidata da Tomassini e Denegri
CASALE MONFERRATO - I 3067 spettatori (record societario in Serie A2 per la Novipiù) hanno fatto da cornice ad una Gara 1 di Semifinale tra Novipiù Casale e Fortitudo Bologna dai ritmi alle stelle. Casale prova a partire subito forte nei primi due quarti chiudendo all'intervallo in vantaggio 50-42: nella terza frazione la Fortitudo ha provato a cambiare l'inerzia del gioco, ma alla fine sono stati i rossoblu a conquistare la vittoria 85-83 con la rimonta guidata da Tomassini e Denegri. 

La cronaca
Bellan e Martinoni aprono al partita per la Novipiù, mentre dall'altra parte ci pensa Cinciarini a muovere la retina: il ritmo è subito altissimo con Sanders e Rosselli che si rispondono a vicenda per il 7-3. Gandini e Rosselli riescono a superare la difesa rossoblu e ad accorciare il divario, ma Sanders non è d'accorso e piazza il gioco da tre punti che tiene Casale sul 12-7, ma due disattenzioni lanciano Mancinelli in contropiede che attua così il sorpasso (12-13); Blizzard insacca dai 6.75 metri mentre Sanders vola a rimbalzo e lancia Martinoni in attacco. La Novipiù alza il muro difensivo ed è ancora il capitano rossoblu ad andare a segno (19-13), con coach Pozzecco che chiama timeout: al rientro è Okereafor a realizzare dalla lunetta e Mancinelli lo segue a ruota dalla lunga distanza. La Fortitudo è li (19-18), ma Casale vuole allungare e Marcius è chirurgico dalla linea della carità, per poi mandare in visibilio il PalaFerraris con la schiacciata del 23-18; gli ospiti si affidano ancora a Mancinelli, mentre anche Denegri s'iscrive a referto con una tripla, per poi chiudere il quarto 28-20. 

Il canestro di Marcius dà il via al secondo quarto, ma Mancinelli non è da meno e risponde immediatamente mentre Severini infiamma il PalaFerraris con una tripla (33-25). Casale continua a trovare punti con Sanders mentre il botta e risposta tra Fultz e Marcius continua a tenere alto il ritmo: Mancinelli realizza la tripla del 37-33 e coach Ramondino richiama i suoi in panchina. Al rientro la Novipiù stringe ulteriormente le maglie della difesa e Sanders vince un viaggio in lunetta realizzando entrambi i tiri, ma per la Fortitudo è Mancinelli a macinare punti; Tomassini trascina i suoi con due triple siderali, ma questa volta Okereafor non ci pensa un attimo ed è glaciale dai 6.75. Casale adesso preme sull'acceleratore con il canestro di Blizzard e la tripla di Tomassini: è Cinciarini a chiudere il quarto 50-42. 

Il terzo quarto si apre con il canestro di Cinciarini e il suo 2/2 dalla lunetta, dall'altra parte ci pensa subito Severini ad andare a segno con un tripla per il 53-46: la Fortitudo alza la difesa e Gandini e Cinciarini piazzano il break che porta Bologna a un solo possesso di distanza. Ancora una volta è Blizzard a salire in cattedra dalla lunga distanza e la Fortitudo risponde in un amen con Mancinelli (56-55): puntuale arriva Denegri dall'arco ma commette qualche errore di troppo in difesa ed è il solito Mancinelli a impattare. Ora gli ospiti vogliono mettere la freccia e alzano ulteriormente il ritmo portandosi in vantaggio con Cinciarini: Casale ci prova dalla lunetta con Marcius e Bellan, ma gli ospiti sembrano aver trovato la giusta inerzia e mantengono consistente il vantaggio (62-72). Tomassini torna in lunetta e chiude il quarto 64-72. 

L'ultimo periodo si apre con il canestro di Sanders e la tripla di Denegri, mentre i rossoblu cercano di stringersi in difesa: è Rosselli il primo a segnare per la Fortitudo, seguito da Mancinelli che realizza così il 69-76. La Novipiù è in difficoltà e Tomassini prova a scuotere i suoi, Sanders lo segue a ruota sfruttando un canestro in contropiede e Severini realizza il 75-76: il PalaFerarris è una bolgia, mentre Mancinelli e Tomassini tengono la sfida sul filo dell'equilibrio (77-78). Coach Pozzecco chiama il suo ultimo timeout a disposizione, al rientro Casale difende a tutto campo e il canestro e fallo di Sanders riportano i rossoblu in vantaggio (80-78); Cicnciarini ribalta nuovamente il punteggio con una tripla, mentre il ferro sputa fuori il tiro di Blizzard. E' un ultimo minuto di fuoco, con Cinciarini che va ancora a segno (80-83) e Severini che realizza entrambi i liberi: Rosselli sbaglia il canestro del possibile allungo, Tomassini fa esplodere il PalaFerraris con una tripla 85-83. 


NOVIPIU’ CASALE - CONSULTINVEST FORTITUDO BOLOGNA: 85-83 (28-20; 50-42; 64-72)

NOVIPIU’ CASALE: Ielmini ne, Banchero ne, Denegri 11, Tomassini 18, Valentini, Blizzard 8, Martinoni 8, Severini 10, Cattapan, Bellan 4, Sanders 16, Marcius 10. All. Ramondino
CONSULTINVEST FORTITUDO BOLOGNA: Cinciarini 19, Mancinelli 31, Okereafor 7, Fultz 7, Murabito, Montanari ne, Chillo 2, Gandini 4, Amici, Rosselli 11, Pini 2, Italiano. All. Pozzecco 


Le dichiarazioni di coach Marco Ramondino: “Complimenti ai nostri ragazzi per questa dura, sofferta e importantissima vittoria. Era esattamente il tipo di partita che ci aspettavamo, con picchi di fisicità difficili da sostenere e grande capacità degli avversari di punire ogni singolo errore. Dobbiamo avere fiducia e forza mentale di lavorare su errori non forzati, soprattutto contro una squadra come la Fortitudo Bologna: loro sono di un cinismo e di una presenza impressionante e quindi dobbiamo già spostare la barra su Gara 2 perchè questo è solo il primo round”. 

Le dichiarazioni di coach Gianmarco Pozzecco: “Inizio dicendo che è stata una bellissima partita, con un grande pubblico, sano agonismo, fair play, correttezza e con un grandissimo arbitraggio. Da uomo di sport sono contento perchè in fondo, anche se viviamo in un mondo in cui tutto dipende quasi esclusivamente da un risultato non possiamo, da un certo punto di vista, non essere orgogliosi dello spettacolo offerto. Faccio i complimenti a Casale, è stata più caparbia, non ha mollato e ha giocando con intelligenza per tutti i 40’. Noi abbiamo commesso qualche errore, forse complice la stanchezza, che abbiamo pagato. Complimeti a Tomassini che ha fatto un ultimo canestro spettacolare. Sono comunque contento della prestazione dei ragazzi anche se sono un po’ dispiaciuto perchè probabilmente, a un certo punto, forse abbiamo pensato che la partita fosse finita e Casale ne ha approfittato”.
29/05/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook