Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Gavi

La Gaviese vince e affila le armi per i playout

Una rete di Bisio regala la vittoria con il La Sorgente che non basta per la salvezza diretta. Figini: "Dagli altri campi alcuni risultati sconcertanti ma siamo padroni del nostro destino"
GAVI - Vince come da pronostico la Gaviese che si impone con un classico 1-0 su il La Sorgente. I vallemmini ottengono i tre punti contro gli ormai retrocessi termali, che non sfigurano. La cronaca è ricca di spunti. Al 7’, grande azione di Kraja, che in area dribbla due avversari e tira in porta, il portiere non trattiene ma poi blocca sulla linea di porta; all’11’ punizione dal limite di Seminara che sfiora l’incrocio; al 15’, respinta in area della difesa Gaviese, arriva in corsa Seminara, che dal limite fa partire un tiro che sfiora la traversa; al 22’, corner per la Gaviese, difesa termale immobile, appoggio di Portaro a Bisio che tira al volo e batte Brites; al 23’, ancora Portato pericoloso, con una punizione dal limite ma Brites neutralizza. 
 
Dopo un’occasione per parte, nella ripresa al 9’, palla in area per Merlano, che gira di sinistro ma colpisce malissimo; due minuti dopo, calcio pizzato da 25 metri di Benatelli e respinta di pugno di Lucarno. Prima della fine, Nanfara s’invola sulla fascia destra, mette al centro, arriva Cebov che colpisce a botta sicura ma centra la traversa. Al termine dell'incontro queste le parole del direttore generale Massimo Figini: "I nostri avversari, come è giusto che sia, non ci hanno regalato nulla e abbiamo un po' sofferto la tensione della partita. Non mi sento di commentare i risultati degli altri campi, in particolare uno che ci ha lasciati completamente allibiti. Il destino rimane nelle nostre mani, nella sfida casalinga con il Boves ci giochiamo tutti. Siamo coscienti che abbiamo tutte le carte in regola per far bene dobbiamo fare in modo di sfruttare al meglio il fattore campo"
 
28/04/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook