Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

La 12 ore raccoglie 6.500 euro per l'ospedale

Successo per la manifestazione che ha visto sul campo dello Sferisterio nomi importanti del Tamburello e semplici appassionati

Sono stati 6.500 gli euro raccolti nel corso della 12 ore di Tamburello organizzata domenica scorsa allo Sferisterio di Ovada per sostenere il reparto di Medicina dell’ospedale cittadino. E’ questa la voce più significativa del bilancio di una manifestazione sportiva che ha visto alternarsi sul campo una sessantina di atleti di 14 differenti realtà del tamburello piemontese. Tra questi il fuoriclasse Aldo “Cerot” Marello, il campione della Serie A con Callianetto Saverio Bottero, il campione a muro Luigino Materozzi, le vecchie glorie Angelo Uva,  Giuseppe "Pinot" Ferrero, Paolo Scattolini, Giuseppe Frascara, Giuseppe Malaspina. “La partita – spiegano gli organizzatori – è finita 90-81 per i Carloni contro gli Stefanini. I nomi li abbiamo scelti per un omaggio ai due fratelli Frascara che nell’ultima stagione di C si sono trovati contro nelle file del Viarigi e del Grillano. In campo sono andati anche atleti delle categorie giovanili. La cosa più importante era fornire un valido aiuto al nostro ospedale. Speriamo che la cifra raccolta possa crescere ancora un po’.

Alla cerimonia conclusiva (nella foto) hanno presenziato la dottoressa Paola Varese, primario del reparto di Medicina dell’ospedale, la caposala Suo Miriam, diversi esponenti del mondo politico locale. 

30/09/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook