Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

L'Ovada pareggia col La Sorgente

Perdono Castellettese e Pro Molare e lasciano le speranze di playoff. Pareggio a reti inviolate per la Tagliolese
 Giornata che di fatto definisce la lotta per la zona playoffs quella di oggi. Pareggia l’Ovada Calcio con il La Sorgente 1-1. Perdono la Castellettese per 2-0 contro la Castelnovese e la Pro Molare 3-1 sul campo del Quargento. Il distacco tra la seconda e la terza è ora di 13 punti, difficile da recuperare per far disputare il prolungamento della stagione. Torna a casa con un buon punto da Novi la Tagliolese: col G3 finisce 0-0.

Ovada Calcio – La Sorgente 1-1. Bella gara per i ragazzi di Tafuri che scontano la loro imprecisione sotto porta. E’ l’8’ quando Brites toglie dall’incrocio dei pali un bel colpo di testa di Carmio. Sul corner successivo si accende una mischia: Oddone trova il gol del vantaggio. L’Ovada attacca. Ancora Carminio sfiora la traversa con un gran destro da 25 metri. Al 20’ gli ospiti pareggiano alla prima vera occasione con Giribaldi che, lanciato da Giraud, entra in area di fa respingere il primo tiro da Bobbio ma trova il tocco vincente. Nell’occasione protesta Oddone per un tocco di mano con il quale l’attaccante si aggiusta il pallone. L’Ovada ci prova ancora con Macchione: il suo colpo di testa da distanza ravvicinata è però troppo debole.

Nella ripresa al 65’ Marinengo dalla sinistra crossa sul secondo palo. Arriva Gonzalez che scarica la sua conclusione sul portiere. Sull’angolo successivo è lo stesso Brites a respingere la traiettoria di Pivetta. La palla la raccoglie Carosio nell’area piccola ma il tiro è debole. Il La Sorgente si vede solo in contropiede. Alla mezz’ora Dogliotti trova al centro dell’area Giusio. L’attaccante segna, l’arbitro annulla per fuorigio. Ovada ci prova fino in fondo. In recupero Martinengo calcia da 20 metri: Brites devia nell’angolino basso alla sua destra.

“Abbiamo disputato la miglior gara dell’ultimo periodo – ha commentato al termine mister Marco Tafuri – ma quando non sfrutti le buone occasioni che crei contro queste squadre vieni punito. Scontiamo la condizione precaria di alcuni uomini. Gonzalez gioca, non per un discorso di prospettiva, ma perché già adesso è un ragazzo interessante”.

Castellettese – Castelnovese 0-2. Perde anche la Castellettese in formazione d’emergenza per le assenze Umberto Pardi, Badino, Brilli, De Petro e Magrì. Nel primo tempo l’occasione migliore è per Bisso che fallisce il tap-in da pochi passi calciando alto dopo un bel tiro di Coccia.

Nella ripresa i padroni di casa iniziano in maniera più intraprendente rispetto al primo tempo e impegnano ripetutamente Binaschi. Gli ospiti rispondevano alle conclusioni avversarie con calci da fermo; su un corner dalla sinistra, Gavio svetta più in alto di tutti e porta in vantaggio i suoi. Al 70’ Russo si fa espellere per una gomitata a Marcon che esce col naso rotto. Nonostante l'inferiorità numerica, i padroni di casa non rinunciano al tridente ma a cinque minuti dalla fine devono capitolare; su un corner a favore la difesa viene presa in contropiede. Ne approfitta Benatelli che fa tutto il campo con la palla al piede e beffa Ottonello.

Quargnento – Pro Molare 3-1. Dura la battuta d’arresto anche per i giallorossi. E’ il 38’ quando da una dormita della difesa della squadra di Albertelli nasce una mischia. La deviazione vincente batte Russo. Al 60’ bella azione sulla fascia destra del Quargnento, cross al centro dove Polastri al volo trova il raddoppio. La Pro Molare torna in partita con una sfortunata deviazione in mischia di un difensore dei padroni di casa E’ ancora l’attaccante alessandrino a trovare il fallo per il rigore e a trasformare per il definitivo 3-1.    

29/04/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook