Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione girone D

L'Arquatese saluta i suoi tifosi con un pareggio

Scali e Dell'Aira firmano le due reti del 2-2 contro lo Sporting Cenisia.

 

ARQUATA SCRIVIA - Penultima di campionato con l'Arquatese che vuole salutare il suo pubblico con una vittoria e lo Sporting Cenisia che si gioca la salvezza ed affronta l'ultima decisiva trasferta con il supporto di molti tifosi al seguito. Pastorino deve rinunciare all'artiglieria pesante: Scabbiolo e Semino sono out e ripropone Bonanno centrale in coppia con Motto, con Firpo e Scali esterni; Sporting Cenisia invece al completo.

Pronti via e prima emozione al quarto minuto con i torinesi in completo viola pericolosi con Novarese che sfugge a Bonanno, resiste ad una spinta, entra in area e calcia forte ma centrale e Torre respinge. Due minuti dopo ancora gli ospiti in avanti con tiro dalla distanza di Bergamasco deviato in angolo ancora battuto da Bergamasco e gran girata di Barbiero con sontuosa respinta di Torre. Al 12' non molla il Cenisia e raccoglie i frutti di una partenza più determinata: discesa di Agnino sull'out destro, cross che prende controtempo la retroguardia Arquatese, irrompe Barbiero ed all'altezza del rigore fa secco Torre con una conclusione perentoria che vale un meritato vantaggio. Poco dopo il quarto d'ora reagisce la squadra di Pastorino con Scali attivissimo sulla fascia sinistra, il cross deve essere solo accompagnato in rete ma Vera si fa anticipare da Arichetta. La partita vive una fase di stanca e per vedere un'altra occasione bisogna attendere il 35' quando ancora Scali, ricevuta palla da Tacchella, scaglia un gran sinistro che si stampa sulla traversa . Ad un minuto dal riposo arriva il pareggio: Dell'Aira entra in area e viene ingenuamente atterrato da Forneris: rigore che lo specialista lascia battere a Scali che si fa respingere la conclusione centrale ma è lesto a riprenderla e ad insaccare. Squadre negli spogliatoi e sfuriata di Capri allenatore del Cenisia con i suoi giocatori che però non sembra essere servita molto perché al rientro dagli spogliatoi sembra l'Arquatese la squadra bisognosa di punti: Tacchella corona un grande campionato calciando forte dalla distanza ed impegnando Gianoglio in una difficile respinta.

Al 10' della ripresa la qualità dell'Arquatese si fa valere: lungo lancio di Petrosino e Dell'Aira brucia sullo scatto Arichetta concludendo con un pallonetto su Gianoglio che vale il 2-1 e scatena la disperazione fra i Torinesi che vedono la retrocessione. Lo svantaggio genera una rabbiosa reazione del Cenisia con Agnino che impegna Torre da distanza ravvicinata, poi al 65' su un cross dalla sinistra di Vasta Cirillo sale in cielo e di testa colloca la sfera nell'angolino alla sinistra di Torre per il 2-2. Tre minuti dopo una clamorosa palla gol viene fallita da Novarese che da pochi metri spara la palla in collina, poi arriva anche la doccia fredda di un ingenuo fallo di mano di Arichetta che, già ammonito, lascia suoi in inferiorità numerica . Al 77' il colpo di scena: spallata di Motto a Vasta ed il Sig. Ambrosino decreta il penalty che nessuno fra i torinesi si sente di calciare; alla fine sul dischetto va il più giovane, Agnino, con le gambe molli e la sua conclusione viene bloccata da Gabriele Torre che con questa parata arriva a quota cinque rigori neutralizzati in stagione. A cinque minuti dalla fine una grandissima occasione in contropiede per Dell'Aira, bravissimo a lanciarsi con un tacco volante, presentarsi solo davanti a Gianoglio e poi graziarlo con una conclusione che lambisce il palo. Nel finale c'è tempo solo per l'espulsione di Vera che riporta le Squadre in parità numerica ma a questo punto entrambe si accontentano della divisione della posta che nulla cambia per l'Arquatese e rimanda allo scontro diretto di Domenica prossima con l'Ivest il destino dello Sporting Cenisia.


ARQUATESE–SPORTING CENISIA 2-2
Reti: pt 12' Barbiero, 45' Scali; st 10' Dell'Aira, 20' Cirillo

Arquatese: G. Torre, Scali (15' st Daga), Firpo, Petrosino, Bonanno, Vera, Poggio (33' st Ciriello), Motto, S. Torre, Tacchella (43' st Macalau), Dell'Aira. All. Pastorino

Sporting Cenisia: Gianoglio, Magone, Arichetta, Forneris (41' st Procopio), Cirillo, Gelfi, Barbiero (17' st Vasta), Bergamasco, Agnino (43' st Baba Adam), Tavella, Novarese. All. Caprì

Note: espulsi Arichetta (20' st) e Vera (45' st).

 

28/04/2015
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook