Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Il Kodokan campione italiano

A Rimi 68 medaglie per il team alessandrino: 27 d’oro, 18 d’argento e 23 di bronzo
RICCIONE - Il Kung Fu Team dell’Accademia Kodokan Alessandria il 22 e 23 giugno Riccione ha conquistato il titolo di società campione pwka – msp Italia, ente di promozione sportiva riconosciuta dal Coni, nella specialità del combattimento light sanda e di vice campione nel wushu tradizionale, nonché il 3° posto nel wushu moderno, aggiudicandosi ben 68 medaglie: 27 medaglie d’oro, 18 d’argento e 23 di bronzo
Il campionato nazionale, valido anche come selezione alla 14° coppa del mondo che si terrà nel prossimo mese di ottobre a bBudapest, organizzato in maniera impeccabile dal msp e pwka (professional wushu kung fu association), nell’ambito del msp day, nel modernissimo e grande palazzetto dello sport di Riccione, ha visto la partecipazione di oltre 300 atleti provenienti da tutte le regioni d'Italia che si sono confrontati in tutte le discipline del wushu kung fu, l’arte marziale cinese.

Ad aprire la gara, dopo la sfilata e le dimostrazioni di alcune società, tra cui l’Accademia Kodokan, molto apprezzate e applaudite dal folto pubblico, il presidente del msp Italia Gian Francesco Lupatelli che ha elogiato il presidente della pwka Walter Lorini, tutti i maestri, arbitri ed atleti per la grande professionalità raggiunta nel wushu sia a livello nazionale che internazionale.
Per l’importante trasferta il maestro capo scuola Gianluca D’Agostino, 6° duan, si è avvalso di 21 atleti, capitanati dalla cintura nera 2° duan e atleta azzurra D’Agostino Alessia, guidati magistralmente dai coach Orlando Luigi e Venditti Fabio, che sono stati davvero insuperabili e ben 14 di loro sono diventati i nuovi campioni nazionali: gli esordienti Carena Marcello che ha vinto 3 medaglie d’oro, nel combattimento tradizionale, nelle forme mani nude tradizionale e moderno specialità nan quan (box del sud) e 1 argento nel nan gun (bastone del sud), Piras Alessandro campione nel light sanda, forme a mani nude tradizionali e bastone moderno nan gun, nonché argento in nan quan e bronzo nelle forme delle cadute, Tudose Octavian medaglia d’oro nelle forme a mani nude tradizionali, argento nel light sanda e bronzo nel wushu moderno, Foco Marie Lys medaglia d’oro nel light sanda, nelle forme libere e nel nan gun, argento nel nan quan e bronzo nelle forme a mani nude tradizionale, Bergamasco Yuri 3 ori nella forma delle cadute e nel wushu moderno specialità nan quan e nan gun, oltre un ottimo 4° posto nel light sanda, Orabona Luca campione nel combatattimento trad e 2 bronzo nel nan gun e nan quan, Guerci Giula anche lei campionessa nel combattimento tradizionale, Demicheli Edoardo medaglia d’oro nel nan quan, argento nel nan gun e bronzo nel light sanda.

Nella categoria speranze primeggiano Testardini Matteo, migliore atleta del campionato, con 3 medaglie d’oro nelle forme tradizionali, nel nan quan e nan gun forme moderne intermedia, oltre a 1 argento nelle forme delle cadute e 2 medaglie di bronzo nel light sanda e nelle forme libere tradizionali e Vercellese Daniele, oro nelle forme delle cadute, argento nelle forme a mani nude tradizionale e nel nan gun moderno, bronzo nel nan quan e nel bastone tradizionale, un ottimo 4° posto nel light sanda e poi un’altra medaglia di bronzo in coppia con testardini nei combattimenti prestabiliti e poi D’Agostino Sonia campionessa nel light sanda, argento nel forme libere e bronzo nel nan gun, e un altro argento nelle forme di gruppo con Foco Marie Lys, Guerci Giulia, Straneo Sara, Bergamasco Yuri e Piras Edoardo.
Nella categoria seniores 3 livello, quello più alto, primeggiano e diventano campioni D’Agostino Alessia, che con 2 ori nel light sanda femm. 70-75 kg, nan quan forma intermedia, oltre a 2 argenti nelle armi doppie (coltelli a farfalla) e nel nan gun bastone intermedio e un bronzo nella forma a mani nude tradizionale stile hung gar, è per l’ottava volta campionessa italiana, Lombardo Andrea con tre ori nel light sanda 65/70 kg, forma mani nude, sciabola, bronzo nel nan gun e ottimo 4° posto nel nan quan intermedia, varnero davide campione per la quarta volta nel light sanda 60/65 kg, entrambi vincitori di due incontri ciascuno ad alto livello tecnico.
Per tutti questi atleti potrebbe concretizzarsi la partecipazione alla 14° coppa del mondo che si svolgerà a budapest il prossimo mese di ottobre.

Ottimi i risultati anche di Piras Edoardo che conquista 3 medaglie d’argento nelle forme a mani nude tradizionale e nel wushu moderno specialità nan quan e nan gun 32 movimenti, e un bronzo nel bastone tradizionale, Angiolini Giada 2 medaglie d’argento nel light sanda categoria seniores 60-65 kg, e nella sciabola tradizionale e bronzo nelle forme a mani nude tradizionale, Straneo Sara 3 medaglie di bronzo nel combattimento tradizionale categoria esordienti 12-14 anni, nel wushu moderno nan quan e bastone nan gun, Bellavia Marianna medaglia di bronzo nel combattimento tradizionale categoria esordienti e 2 bronzi nel nan quan e nang gun.
Quarti posti preziosi per il primato nella classifica delle società per Gallinaro Stefano nel light sand senior 85/90 kg, che si è dovuto fermare alle semi finali per una distorsione alla caviglia, per bellavia alessia nelle cat. bambini forme moderne nan quan e nan gun e nel combattimento tradizionale e per cerasa diego nel forme a mani nude tradizionale categoria esordienti.
"Sono particolarmente orgoglioso dei miei allievi, davvero eccezionali, perchè mai come quest’anno nelle gare di selezione e in queste finali nazionali, dice il maestro d’agostino, abbiamo vinto così tante medaglie, con ben 14 campioni nazionali, riconquistando il primato di società campione pwka msp italia nel combattimento già vinto nel 2011 in Alessandria, nonché primeggiando ancora una volta nel wushu tradizionale con un ottimo 2° posto, ma soprattutto nel wushu moderno, in cui abbiamo ottenuto un fantastico 3° posto, tenuto conto le numerose società partecipanti, ora ci saranno le vacanze e poi già ad agosto inizierà la preparazione per chi dei nuovi campioni kodokan verrà scelto dal presidente della pwka Qalter lorini, quale atleta nazionale che parteciperà alla 14° coppa del mondo di Budapest" commenta il maestro D'Agostino

26/06/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook