Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D - girone A

Il Castellazzo saluta i tifosi con un punto, salvo il Borgaro

Con il punto guadagnato a Castellazzo il Borgaro conquista la salvezza matematica. I biancoverdi salutano il proprio pubblico con una buona prestazione
CASTELLAZZO BORMIDA - Alla fine fanno festa in due. Più “sincera” quella del Borgaro, che con lo 0-0 finale conquista la salvezza matematica, smentendo le (quasi unanimi) previsioni di retrocessione formulate nei suoi confronti in estate dagli addetti ai lavori, ma gli applausi sono anche per il Castellazzo, che si congeda dal suo pubblico con un risultato positivo e una prestazione ricca di impegno, e prima della partita fa sfilare sul campo i ragazzi del settore giovanile.

Si comincia, giocando a viso aperto: il Castellazzo vuole accommiatarsi dal suo pubblico nel migliore dei modi e prova a giocarsi la partita; il Borgaro, da parte sua, sa di avere bisogno ancora di un punto, ma cerca di ottenerlo senza fare le barricate. Primi minuti molto fisici, con molti duelli individuali e tanti giocatori concentrati nei trenta metri del centrocampo. La prima chance, al 6', è del Castellazzo: Piana ha la palla nei piedi poco oltre il centrocampo, decentrato sulla fascia, alza la testa per servire un compagno, vede che il portiere De Marino è parecchio fuori dai pali e da difficile posizione tenta un pallonetto direttamente in porta. La sfera è ben diretta, ma sull'ultimo rimbalzo esce di poco. Il Borgaro si fa più propositivo, alza la linea e comincia a farsi vedere dalle parti dell'area biancoverde: al 22' colpo di testa sottomisura di Alfiero, che supera anche Gaione, ma centra in pieno la traversa. Poi poco o nulla fino al riposo.

Nel secondo tempo, si intuisce che col passare dei minuti il pareggio può andare bene ad entrambe, soprattutto al Borgaro, che riceve via radio buone notizie da Seregno, dove il Casale sta perdendo. I torinesi si fanno più prudenti, mentre il Castellazzo prova, senza scoprirsi, a piazzare la zampata che possa regalare una gioia alla sua tifoseria. Al 32' l'occasione buona su un'azione un po' confusa e un tiro deviato da un difensore del Borgaro che sembra destinato alla rete, ma sulla linea Benassi riesce a evitare il peggio e salva il pareggio, permettendo alle squadre di dividersi gli applausi al triplice fischio finale.
Restano ora soltanto novanta minuti da giocare, per i biancoverdi, prima di intavolare un nuovo progetto tecnico, cominciando, probabilmente, col decidere chi sarà la guida tecnica deputata a portarlo avanti dalla panchina.


CASTELLAZZO - BORGARO NOBIS 0-0

Castellazzo (4-3-1-2): Gaione 6.5; Labano 6, Cirio 6, Molina 6 (37’ st Cimino ng), Robotti 6; Camussi 6, Benabid 6, Genocchio 6; Guerci 6 (27’ st El Berd 6); Innocenti 6 (25’ st Rosset 6), Piana 6. A disp. Bertoglio, Cascio, Limone, Gentile, Bronchi, Rolandone. All. Merlo
Borgaro Nobis (4-2-3-1): De Marino 6; Picone 6, Benassi 6.5, Del Buono 6, Grillo 6; Ignico 6, Pagliero 6.5; De Bonis 6.5 (47’ st Bolfa ng), Alfiero 6 (38’ st Menabo ng), Begolo 6 (20’ st Parisi 6); Sardo 6 (46’ st Erbi ng). A disp. Doda, Aprile, Ghiggia, D’Orazio, Gueye. All. Russo

Arbitro: Russo di Torre Annunziata 6.5

NOTE: Ammoniti Ignico, Camussi e Labano. Recupero: pt 1'; st 5'. Calci d'angolo: 6-3 per il Castellazzo. Spettatori circa 100. 
30/04/2018
Ezio Bruzzesi - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook