Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Grigi, tocca al Milazzo

L'Alessandria affronterà il Milazzo nella gara casalinga di seconda divisione. I siciliani non si sono allenati per tutta la settimana per protesta contro la società. Il pericolo principale per i Grigi è la deconcentrazione
Una società in difficoltà economiche ed una squadra che non si è praticamente allenata per una settimana per protesta. A leggerla così Alessandria-Milazzo sembrerebbe una passeggiata di salute. Nel calcio però non c'è mai nulla di scontato. Sono le partite sulla carta più semplici a rivelarsi, una volta scesi in campo, le più complicate. Il primo e più grande pericolo è quello di prendere sotto gamba l'avversario, perdere la concentrazione e sentirsi già i tre punti in tasca. Ci ha pensato a mettere tutti sul chi va là il ds Massimiliano Menegatti, giovedi mattina in occasione della presentazione della collaborazione tra Fai e Alessandria: “Il Milazzo giocherà e lo farà con giocatori che ce la metteranno tutta. Sanno che riuscire ad ottenere la salvezza vuol dire garantirsi un altro anno di contratto”. Sarà, quindi, una sfida molto più di testa che di piedi. I Grigi potranno avere la meglio solo se avranno saputo mantenere l'attenzione sull'obiettivo dopo giorni di voci provenienti dalla Sicilia.
 
Continua la tegola infortuni per mister Cusatis. A fermarsi questa settimana è stato Roberto Menassi per un problema a un flessore. Prosegue lo stop anche per Mazzuoli mentre per Andrea Ferretti ci sono buone possibilità di tornare a disposizione, partendo dalla panchina. L'assenza di Menassi toglie una pedina che nelle ultime giornata aveva dato grande equilibrio alla squadra, consentendole una manovra più fluida e un miglior giro di palla. A sostituirlo sarà Fabio Roselli, un giocatore con minor doti da regista ma in grado di dare un gran contributo in termini di pressing e aggressività.
L'undici di partenza dovrebbe vedere Servili confermatissimo in porta, difesa a quattro con Gambaretti, Boron, Cammaroto e Barbagli. Terzetto di centrocampo con Caciagli, Roselli e Mora. Degano pronto ad agire dietro le due punte Fanucchi e Bertocchi.
Più difficile decifrare con chi scenderà in campo Spada. Ipotizzabile un undici simile visto domenica scorso contro la Pro Patra: 4-3-3 composto da Previti; Campanella, Cancelloni, Petrucci, Salustri; Mignogna, Evola, Della Penna; Mancini, Dama, D’Amico.

Il pareggio del Milazzo con la Pro Patria nell'ultima partita di campionato


La foto è tratta dalla pagina ufficiale Facebook dell'Alessandria Calcio

28/09/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook