Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - girone A

Grigi alla prova Robur. D'Agostino: "Vengono qui per vincere, noi concentrati"

Alle 16.30 al 'Moccagatta' i Grigi affrontano il Siena, reduce da due pareggi consecutivi (entrambi per 0-0). "E' una squadra costruita per fare bene in Serie B. Cercheranno di fare la partita, noi siamo con" dichiara mister D'Agostino
ALESSANDRIA - "Affrontiamo una squadra che, insieme a Novara e Piacenza, è tra le più attrezzate. Il Siena aspettava l'esito dei ripescaggi, quindi per forza di cose ha dovuto costruire una rosa che potesse dire la sua anche in B" dichiara mister D'Agostino alla vigilia del match domenicale con la Robur Siena in programma al Moccagatta alle 16.30. "Ben vengano queste partite, che dal punto di vista della concentrazione e delle motivazioni non hanno bisogno di essere preparate. Affrontare una squadra del genere ci dà la consapevolezza e la voglia di dimostrare che ce la possiamo giocare" ha aggiunto il tecnico siciliano.

Robur Siena che in campionato arriva da due pareggi senza reti con Pontedera e Arezzo, a detta dello stesso tecnico dei toscani Mignani, due punti che stanno un po' stretti ("In almeno una delle due partite avremmo meritato la vittoria"). I bianconeri arrivano ad Alessandria con l'intenzione di portare a casa punti, possibilmente il bottino più alto. "Cercheranno di fare la partita e di vincere. Noi siamo molto concentrati su quello che dovremo fare. Non dovremo lasciarli giocare ma dovremo indurli all'errore, cercando però di essere più cattivi in zona gol" commenta D'Agostino.

Il modulo con cui scenderà in campo l'Alessandria sarà il 3-5-2, "ma il modulo lascia il tempo che trova" afferma l'allenatore grigionero, "con l'Albissola siamo partiti con il 3-4-3 e abbiamo vinto nel momento in cui siamo tornati al 3-5-2. Credo che questa squadra in questo momento debba continuare con il 3-5-2 perché a centrocampo abbiamo bisogno d'intensità. De Luca, Santini e Talamo possono giocare con questo modulo, avendo più intensità al centro siamo più vicini in campo e abbiamo maggiori possibilità di far girare la palla. In questo momento non abbiamo le caratteristiche per poter giocare né con il 4-3-3 né con il 3-4-3. Ho dei centrocampisti che si amalgamano molto bene e quindi preferisco sfruttare le loro qualità". Un centrocampo a cinque che potrebbe vedere Sartore nel ruolo di esterno sulla linea mediana, "mancheranno Delvino (squalifica, ndr) e Tentoni (infortunio, ndr), sto valutando se mettere un quinto offensivo con la copertura di Gatto mezzala". Un atteggiamento abbastanza offensivo contro una formazione pericolosa ed esperta, "è vero, ma giochiamo in casa. Sartore è molto bravo nell'uno contro uno e possiamo sfruttare i suoi cross. Ci vuole sacrificio, ma se si vuole ritagliare un posto da titolare Sartore deve sapere che deve ricoprire tutte e due le fasi" spiega D'Agostino, che nel Siena ha giocato un anno e mezzo (dal 2011 a gennaio 2013), "ma ora ricopro un ruolo diverso da quello del calciatore e non vivo particolari emozioni. Avrò comunque il piacere di rivedere Mignani e Vergassola, che a Siena è stato il mio capitano". A parte il mister, sono altri due gli ex di giornata, Santini, alla Robur la scorsa stagione, e capitan Gazzi ('11/'12)

Il tecnico grigio conferma poi che in occasione della doppia trasferta in Sardegna contro Olbia (mercoledì 17) e Arzachena (domenica 21 alle 15.30 anziché 16.30) la squadra resterà sull'isola, "tornare non avrebbe senso. Ci alleneremo lì, credo sia la cosa migliore.

Arbitra l'incontro il Sig. Marchetti della sezione di Ostia Lido, calcio di inizio alle 16.30.
14/10/2018
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook