Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Grigi si parte, domenica a Crema è campionato

Inizia il campionato di Seconda Divisione. Alessandria ospite della Pergolettese di Tacchinardi e Jeda
ALLESANDRIA - Tutto pronto, ora si fa sul serio: domenica inizia il campionato. Un stagione da non sbagliare assolutamente. Il passaggio alla Lega Pro unica obbligherà a centrare le prime nove posizioni per non vedersi retrocessi tra i dilettanti. Un’occasione unica per fare un passo in avanti, il primo di una serie a cui punta l’Alessandria di Di Masi. Per farlo il presidente ha messo in campo una campagna acquisti di primissimo piano dando ai suoi uno dei ruoli dei favoriti della categoria. Nonostante un infortunio grave che ha colpito il bomber Fausto Ferrari, i Grigi rimangono comunque molto competitivi e se sapranno trovare gioco, gamba e grinta potranno sicuramente far partire nel migliore dei modi il primo anno effettivo del nuovo corso societario.
Gli avversari da affrontare saranno però tutti agguerriti, come si addice alla categoria, e pronti a dare battaglia in ogni occasione. Non solo, ci sono le formazioni che schierano giocatori di qualità di indubbio valore. A cominciare da domenica con una neopromossa Pergolettese che poco ha della matricola e molto di una squadra solida che vuole essere subito protagonista. A leggere solo due nomi si capiscono subito le intenzioni della società lombarda. Il primo è Alessio Tacchinardi, da giocatore ai vertici del calcio mondiale con la Juventus pronto alla prima esperienza su una panchina da professionista proprio dove iniziò la sua carriera come calciatore. L’altro nome è Jeda, attaccante che ha militato varie stagione in serie A tra Cagliari e Lecce mettendo a segno anche diversi gol. Nonostante i suoi 34 anni, è sicuramente un top player per la Seconda Divisione.

Una partenza tutt’altro che morbida aspetta quindi l’Alessandria. La prematura uscita dalla Coppa Italia non deve trarre però in inganno, Notaristefano e i suoi sono carichi e vogliosi di far vedere sul campo le grandi aspettative nate intorno alla squadra.
Si vedrà una formazione nettamente rinnovata rispetto allo scorsa stagione, soprattutto dal centrocampo in su. La difesa a tre di Notaristefano la si è già vista all’opera nella scorsa stagione e due interpreti rimarranno gli stessi: Cammaroto e Viviani affiancati da Sirri. Una novità la si potrà vedere in porta dove è probabile l’impiego di Poluzzi al primo minuto e non Servili.
A centrocampo ci potrebbe essere la classica linea a 5 o una linea a 4 con due trequartisti ad agire alle spalle di un’unica punta. La soluzione scelta dal mister pare propendere per la seconda con Mora sulla sinistra e Spighi sulla destra, con Valentini e Cavalli interni. Dietro a Scotto la coppia di qualità Taddei – Rantier.
Anche Tacchinardi schiererà una difesa a tre con Scietti, Sembroni e Ferri davanti a Steni. Linea mediana a cinque con Iovine, Tacchinardi, Esposito, Buonocunto, Ferrari. Duo d’attacco composto da Bertazzoli e Jeda.

30/08/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook