Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Grigi, otto giovani sul taccuino

L'Alessandria ha identificato i giovani da innestare nella formazione per la prossima stagione. L'arrivo di metà di loro è però legata alla riduzione del monte ingaggi
Un terzino destro, due sinistri, quattro centrocampisti, un attaccante. Questo l'identikit degli 8 giovani che arriveranno all'Alessandria: quattro in prestito, quattro in comproprietà al minimo di ingaggio. Tutti già visionati e tutti già identificati: i nomi ci sono, l'ok delle società di appartenenza pure. Una semplice firma su un contratto, ciò che manca per concludere i prestiti. La riduzione delle spese, e la conseguente disponibilità di budget, è la variabile a cui sono legate le comproprietà e l'acquisto di due mezze ali '88-'89. “Se non si spalmano gli ingaggi, la formazione rimane quella dello scorso anno” il refrain che trasmette Massimiliano Menegatti. Da questo punto di vista sono già stati fatti buoni passi avanti. Dopo Roselli e Romano anche Fanucchi sta per allungare il suo contratto per un altro anno con uno stipendio inferiore. “Ho chiamato il suo procuratore e mi ha detto che è fatta anche se continua ovviamente a fare il suo lavoro e cerca di trovare il meglio per il suo assistito”.
Con Cammaroto ci sono stati già dei colloqui attraverso il procuratore e le prospettive che si raggiunga un accordo in tal senso sono molto buone. Ghinassi e Barbagli hanno consentito a parlarne e si sta intavolando una trattativa con loro.

CHI VA, CHI RIMANE - Rimangono aperte le questioni Servili e Martini. Per il primo si sta ancora definendo l'accordo per un anno di contratto, che eventualmente potrebbe essere esteso per un'altra stagione in caso di buone prestazioni. Se tutto andrà a buon fine, il posto da titolare tra i Grigi sarà, con ogni probabilità, suo. Martini rimane incerto. La felicità di averlo in rosa se vorrà rimanere è sempre presente, così come la voglia di non opporsi se sceglierà un'altra destinazione. L'incontro di Menegatti con il suo procuratore lunedi inizierà a fare chiarezza sul futuro dell'attaccante.
Una boccata d'aria dal punto di vista economico potrebbe arrivare poi dai tre giocatori sotto contratto che non fanno più parte del progetto Alessandria. Il risparmio degli ingaggi di Menassi, Degano e Viviani consentirebbe di avere un budget più solido (i tre insieme costano circa 600 mila euro ndr). Se per Degano ci sono buone possibilità di accasarsi da un'altra parte -”per lui il mercato c'è” ha detto Menegatti – per Viviani e Menassi al momento sembra più difficile. In caso di permanenza al Moccagatta, verrà chiesto anche a loro di venire incontrò alla società riducendosi l'ingaggio.

NIENTE MIRACOLI - Qualunque sarà il destino dei giocatori sotto contratto, tra i giovani in ingresso non ci sarà probabilmente Luca Miracoli. “E' un buonissimo '92 e ci piace. Difficilmente riusciremo però ad arrivare a lui. Il contratto con la Valenzana è fittizio. Miracoli può firmare per qualunque squadra perché chi ha il suo cartellino è tra i dilettanti. Omodeo riceverà solo il parametro, che varia a seconda della categoria della squadra che lo prenderà”.
Meno Miracoli e più Pandiani. Anche lui attaccante, classe '92, e già legato all'Alessandria. Cusatis ha stima per lui e vorrebbe farne uno degli under 21 da schierare nella formazione titolare. Una seconda chanche per il ragazzo scuola Atalanta dopo il fallimento della passata stagione. La somma di questi elementi non ne fanno però una pedina incedibile. Se non vorrà rimanere sarà libero di andarsene, un'ipotesi che potrebbe divenire sempre più plausibile nel corso dell'estate.
27/06/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook