Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Ovada

Giorgio Pastorino, da atleta a maestro de I Cinghiali

Tra gli insegnanti della scuola di ciclismo novese c'è anche il 52enne ovadese Giorgio Pastorino. "Vorrei vedere i miei ragazzi in bici per tutta la vita" dice l'istruttore di mountain bike, ormai prossimo al conseguimento del terzo livello (FCI)
OVADA - Il suo desiderio è quello di continuare vedere i suoi giovani atleti in sella. Da ex atleta professionista non potrebbe essere diversamente. Ma quando si parla de I Cinghiali, la scuola di mountain bike di Novi Ligure dove Giorgio Pastorino, insegna e che ha contribuito a creare con gli altri colleghi maestri, la risposta è ancora più delineata. "Vorrei vederli in bici per tutta la vita" dice il 52enne maestro di mountain bike appassionato e certificato (FCI), vicino al conseguimento del 3° livello. Ma per Giorgio che vive e lavora ad Ovada è sempre un momento o un'occasione per imparare cose nuove e diverse. Mettendosi sempre in discussione, unendo ad una grande umiltà - malgrado la profonda conoscenza del mondo della bici, maturata in anni di esperienza e in periodi dove praticare sport non era un valore di primaria importanza - il rapporto educativo con gli atleti.

Un metodo trasferito ai giovani portacolori della scuola novese. Quasi un leitmotiv con l’esperienza agonistica, non certamente facile, iniziata all’età di vent’anni praticata come puro divertimento e occasione per migliorare la propria prestazione sportiva; poi il desiderio di trasferire la sua esperienza ad altri. Nel 2013 nasce la Scuola de "I Cinghiali" la cui struttura associativa in realtà esisteva già dal 1996, come società di mountain bike già iscritta all'ente ciclistico italiano, con tesserati, che non contemplava però la sezione della scuola. Il progetto de "I Cinghiali" parte come centro estivo per avvicinare i bambini alla bici come gioco e divertimento. Quel centro estivo non è mai finito ed è diventato anche la scuola di Giorgio, che oggi conta la bellezza di più di 60 iscritti, tra bambini e ragazzi dai 5 ai 17 anni. Quello che nel 2013 era un sogno ora è diventato una vera e propria scuola, dove didattica, cicloturismo e agonismo sono i tre ambiti fondamentali nei quali si esprime l'insegnamento dei Maestri, il cui obbiettivo è quello di garantire sempre qualità, professionalità e organizzazione. La maggior parte degli iscritti della Scuola provengono dal territorio Novese, ad eccezione di sette, tra bambini e ragazzi che, settimanalmente, da Ovada raggiungono Novi: Samuele Pastorino (ES 1° anno), Giulio Giacomo Landolina (G5), Alice Saponaro (G5), Elia Canobbio (PG Promozione Giovanile), Matilde Tacchino (G6), Andrea Parodi (ALLIEVO), Enrico Calcagno (JUNIOR).
25/06/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook