Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

F&V: Arianna Rocca ben figura sulla scena internazionale

Prestigioso e positivo impegno per la ginnasta novese Arianna Rocca, impegnata di fronte ad alcune fra le migliori specialiste al mondo
NOVI LIGURE - Per Arianna Rocca la convocazione per il Trofeo Città di Jesolo è arrivata all’ultimo momento ma la ginnasta della Forza e Virtù si è comunque fatta trovare pronta a rispondere alla chiamata del Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella. Superata l’emozione iniziale di dover competere in un contesto così importante, con squadre nazionali del livello degli Stati Uniti, campioni Olimpici a Londra 2012 e di atlete di esperienza internazionale assoluta come le connazionali Ferrari e Preziosa, Arianna, con l’apporto della sua allenatrice Eleonora Gabrielli, ha affrontato l’impegno con inaspettata maturità. Inserita nella squadra B dell’Italia, ha contribuito al punteggio totale in due attrezzi, mentre un’incertezza iniziale al corpo libero ha un pò sporcato la prova, che nel complesso è da giudicare in modo positivo. Bene alla trave, attrezzo con cui ha aperto la gara per la sua squadra, la novese ha perso per un attimo la lucidità sulla prima diagonale del corpo libero, quella forse più tranquilla, riprendendosi prontamente e concludendo con un ottimo doppio salto carpiato la sua esecuzione.  Il riscatto è giunto prontamente al volteggio con due esecuzioni precise di fronte a due tra le migliori ginnaste al mondo in questa specialità, le statunitensi Biles e Priessman. Finale di specialità guadagnata con pieno merito. Quarto posto per l’Italia B dietro a U.S.A., Italia A e Giappone. Ma il capolavoro è arrivato nella finale della domenica. Di fronte alle due americane e una giapponese Arianna ha aggredito la tavola del volteggio con determinazione e lucidità, stoppando l’arrivo in entrambi i salti. Con il punteggio di 14,125, il secondo posto dietro ad una “mostruosa” Simone Biles era suo. Certo il valore di partenza dei salti U.S.A. è stato molto alto, ma sull’esecuzione Arianna non ha sfigurato di fronte ai vertici della specialità. Un esordio positivo ma soprattutto un’esperienza che la Rocca terrà per sempre nell’album dei suoi ricordi con la speranza che il futuro le possa riservare altre giornate così intense di emozioni.
28/03/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook