Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Giarole

Erasmus di studio e sport per l'universitario in campo col CUSPO

Benoit De Kergorlay è uno studente in Erasmus ad Alessandria. Rugbysta, è stato impiegato nella squadra gialloblu per la prima volta in una partita di campionato, vinta contro il Tre Rose
GIAROLE - È un CUSPO ordinato e attento quello sceso in campo domenica in quel di Giarole, nonostante una piccola ‘sbavatura’ nei primi minuti: per una piccola disattenzione la Tre Rose si porta in vantaggio. Ma subito gli Aironi si riportano nei 22 avversari e con una serie di azioni riescono subito a riportarsi in parità e dopo pochi minuti ancora a segnare la seconda meta.
Il secondo tempo si muove sullo stesso canovaccio con il 15 universitario che tiene costantemente i neroverdi nei loro 22 metri. Superato il terzo quarto sono nuovamente gli Aironi a siglare la loro terza meta con una moul della mischia cussina infermabile. La trasformazione porta il punteggio a 21 a 7.
Un calo psicologico in queste situazioni può capitare: così il Tre Rose trova un varco e si porta a distanza di
break; ma le seguenti azioni riportano il CUSPO a primeggiare in campo. Un fallo degli uomini in maglia nera porta Bellora a calciare tra i pali, chiudendo il match sul 24 a 7.
Ottimo l’inserimento di Giraudo alla prima partita tra i gialloblu, e di D’Angelo che si dimostra in ottima forma
nella posizione di estremo. Prima partita anche per il francese Benoit De Kergorlay, universitario in Erasmus (studente presso il Dipartimento di Scienza Politiche Economiche e Sociali della sede Alessandrina dell'Università del Piemonte Orientale) che ha subito trovato una intesa in allenamento con gli altri compagni ed ha ricoperto il ruolo di ala in mischia.
Coach Piccinin si dice quindi soddisfatto dell’atteggiamento e dei modi di conduzione della gara da parte dei
suoi ragazzi, che finalmente smuovono la classifica. Sull’inserimento in squadra, per la prima volta, di uno studente Erasmus il Segretario Generale Alessio Giacomini ha commentato: “Offrire esperienze sportive a studenti UPO e quindi anche a studenti stranieri in Erasmus è uno degli obiettivi del nostro CUS, e spero che l'esperienza di Benoit sia di buon auspicio per tutti gli altri in visita e possa essere ampliata alle altre sezioni del CUS”.

Under 14: Si conferma un difficile esordio casalingo, sabato, per i giovani aironi scesi per la prima volta sul
campo di Giarole contro un Asti molto ben organizzato e dotato sia dal punto di vista tecnico che atletico.
A sostenerli ed osservarli c’era un folto gruppo di genitori e diversi giocatori della prima squadra. La partita si chiude 80 a 5 a favore dei galletti, ma il dato numerico non deve trarre in inganno rispetto all'atteggiamento caparbio e mai domo degli atleti del CUSPO. Mai rassegnati a subire le cariche offensive degli astigiani i ragazzi della franchigia bianco-azzurra hanno dato filo da torcere agli avversari che hanno spesso dovuto faticare per aprirsi spazi offensivi. Di fronte a placatori determinati e ad una grande dimostrazione di carattere, solo la capacità della compagine astigiana nel creare più fasi di gioco ( piuttosto rara in ambito under 14 ) ha permesso agli avversari di maturare un risultato così favorevole. 

Commentano così a fine partita Lorenzo Nosenzo e Alessandro Morello allenatori della under 14 del CUSPO "Siamo molto soddisfatti della prova di carattere dei ragazzi, che non hanno mai mollato creando non poche difficoltà ai pari età di Asti. È certamente un passo avanti rispetto alla prestazione di Strevi della scorsa settimana".




31/10/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook