Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie D

Castellazzo e Casale, ancora un weekend da dimenticare

Due sconfitte in trasferta per le squadre della nostra provincia: prevedibile quella dei nerostellati al "Sinigaglia", pesante soprattutto per le conseguenze quella dei biancoverdi ad Arconate
SERIE D - Arconatese - Castellazzo 1-0
Il Castellazzo cade ancora in trasferta ma questa volta la sconfitta pesa più del solito: intanto perchè consente ad una diretta concorrente nella lotta salvezza di issarsi a quota nove - quando una vittoria avrebbe permesso l'aggancio non solo all'Arconatese ma a tutta la zona calda - mentre i biancoverdi restano al palo a quota tre, unica squadra senza vittorie; in seconda battuta perchè scatena le ire del presidente Curino che non siè risparmiato in quanto a critiche ai suoi ragazzi. La cronaca della partita dice poco: dopo un primo tempo senza emozioni la gara sembra incanalarsi placidamente verso un pareggio a reti bianche quando arriva la rete dei padroni di casa al 24' della ripresa con Doria che finalizza nel migliore dei modi un contropiede gestito da Lagzir. Ci si aspetterebbe almeno una reazione dai ragazzi di Alberto Merlo, che invece cedono ancora quel poco che avevano costruito fino a quel momento e lasciano campo e vittoria agli oroblu di mister Livieri. "Mi sono vergognato di questa prestazione, e così come me dovrebbero vergognarsi tutti - è il commento del presidente Curino che poi minaccia - per fare queste figure tanto vale schierare la Juniores: abbiamo offerto una prestazione bruttissima contro un'avversaria ampiamente alla nostra portata." Alla ripresa degli allenamenti il faccia a faccia con mister e giocatori, con l'altro spareggio salvezza casalingo contro il Derthona che incombe già dopodomani.


ARCONATESE-CASTELLAZZO 1-0
Reti: 20' st Doria

Arconatese (3-4-1-2): Savini 6; Vavassori 6, Novello 6.5, Dejori 6; Bonfanti 6.5, Di Lauri 6.5, Panzetta 7, Finato 6.5; Lagzir 6.5; Guarda 6 (8'st Doria 7), Laraia 6.5. A disp: Guerci, D'Astoli, Tomat,Guarda, Rasini, Giardino, Balacchi, Bianchi. All. Livieri 7
Castellazzo (4-3-3): Bertoglio 7; Cascio 5.5, Camussi 6, Robotti 6, Benabid 5.5; Viscomi 5.5 (25' st Zunino 6), Genocchio 5.5, Sala 5.5 (36' st Capece sv); Rolandone 5.5 (20' st Molina 6), Piana 6, Innocenti 6. A disp: Gaione, Labano, Cimino, Rosset, Limone, Bianchi. All. Merlo 6

Arbitro: Di Francesco di Ostia Mare 6


Como - Casale 2-1

Male anche il Casale, che però almeno ha le attenuanti di avere ceduto di misura sul campo di una nobile decaduta come il Como Calcio nonostante alcune assenze pesanti e soprattutto di avere messo pressione addosso agli avversari almeno per un tempo giocato alla grande e chiuso in vantaggio grazie alla rete al 42' con Anelli che nel tentativo di liberare l'area mette alle spalle del proprio portiere un tiro di Modou. In precedenza i nerostellati avevano sfiorato la rete con un rasoterra di Pavesi, un tiro purtroppo debole di Merkaj e soprattutto con un suggerimento dello stesso Merkaj per M'Hamsi che però da buona posizione non riusciva a coordinarsi per battere a rete. Nella ripresa però i ragazzi di mister Andreucci mettono in campo tutte le loro qualità e capovolgono la situazione grazie alla rete di Molino su punizione ed al rigore di Sentinelli nel finale concesso per un tocco di mano in area di Simone che consente ai lariani di far loro l'intera posta. La classifica inizia a piangere ma il Casale è tutt'altro che in crisi: i prossimi due impegni contro Varesina e Derthona potrebbero significare la svolta per i nerostellati che vorrebbero levarsi il prima possibile dalle sabbie mobili delle zone basse della classifica per cercare di disputare un campionato tranquillo come quello della scorsa stagione.


COMO–CASALE 2-1
Reti: pt 43' Anelli aut.; st 27' Molino, 39' Sentinelli rig.

Como (4-3-3):
Kucich 6, Loreto 5.5, Sentinelli 6.5, Anelli 5.5, Di Jenno 6 (46' st Zukic), Gentile 5.5, Bovolon 5.5 (13' st Gobbi 6), Molino 7.5, Cicconi 6 (43' st Bova), Fall 6, Bradaschia 6. A disp. Gobbi, Bova. All.: Andreucci (in panchina Cau) 6.5
Casale (4-2-3-1): Consol 6, Simone 5.5, Cintoi 6.5, Villanova 6, M'Hamsi 6, Birolo 6, Fassone 6 (39' st Zaia), Merkaj 6 (36' st Draghetti), Dansu 5.5, Pavesi 5 (28' st Ferrari Da Silva), Cappai 5.5. A disp. Zaia, Draghetti, Ferrari Da Silva. All.: Rossi 6.5.

Arbitro: Arena di Torre del Greco 6.
30/10/2017
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook