Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Basket

Casale sa solo vincere: Agrigento cede il passo alla capolista

Altra grande prova di squadra della Junior che piega Agrigento dopo due parziali negativi e resta imbattuta dopo cinque giornate
CASALE MONFERRATO - Non ama le vittorie facili, il popolo casalese: viene così accontentato da una prestazione splendida da parte della Junior che però per avere ragione di Agrigento deve attendere tre quarti della gara; per i ragazzi di coach Ciani arriva un k.o. prevedibile in trasferta contro una squadra che mostra di non essere capolista per caso, “traditi” questa volta dalla coppia Pepe-Ambrosin che non ripetono la prestazione superba di Tortona della scorsa settimana.

Casale parte a razzo ed è 6-1 in meno di 90”, ma subisce quasi subito la reazione rabbiosa dei siciliani che si portano in un amen avanti ribaltando il risultato fino al 10-15 di metà periodo. I rossoblu reagiscono fino ad agganciare Agrigento sul 17-17 prima che i cinque punti finali di Zugno scavino il solco che chiude il periodo sul 19-24.

Non va meglio nel secondo parziale, dove Tomassini, Martinoni e Severini riportano sotto Casale sul 25-26 incominciando una lunga rimonta che si concretizzerà nel 37-37 a due minuti dal rientro negli spogliatoi. Ancora una volta però Agrigento sfodera le sue armi migliori nel finale e piazza un parziale da sogno: 8-0 firmato Cannon, Ambrosin e Zugno che lascia interdetti i molti tifosi sugli spalti e sicuramente rovina l’atmosfera durante la pausa nello spogliatoio della Junior.

La prevedibile sfuriata di Ramondino sortisce però i giusti effetti perché in campo rientra un’altra Casale: Severini due volte e Blizzard colpiscono da tre accorciando fino al 46-47, ed è Martinoni dopo 4’ a mettere il canestro che porta nuovamente avanti i padroni di casa sul 51-50. Agrigento riuscirà ancora nel controsorpasso sul 54-55 grazie ad un centro di Cannon, ma l’inerzia della gara è ormai cambiata e per i rossoblu è un gioco da ragazzi mantenersi avanti incrementando anche piano piano distacco e punteggi personali sul tabellino. Il 10-2 di parziale con cinque punti di Denegri in meno di un minuto scava il solco definitivo: Pendarvis accorcerà il distacco fino al 66-61 con cui si comincia a giocare gli ultimi dieci minuti ma ormai per Agrigento il treno è passato.

Bellan e Denegri con due bombe muovono ancora il punteggio ad inizio parziale, con Casale che sfiora in più occasioni la doppia cifra senza arrivarci mai: pagherà un po’ nel finale con qualche patema quando gli ospiti arriveranno prima a -3 sul 76-73, poi a -2 sull’81-79 ma in entrambi i casi sarà Blizzard a ripristinare la normalità prima con una tripla e poi con i due liberi che fissano il punteggio sull’83-79 finale per il pokerissimo che vale la testa solitaria della classifica.


JUNIOR CASALE–AGRIGENTO 83-79 (19-24, 37-45, 66-61)

NOVIPIU’ CASALE: Ielmini NE, Banchero NE, Nicora NE, Denegri 8, Tomassini 16, Valentini NE, Blizzard 12, Martinoni 8, Severini 15, Cattapan 4, Bellan 8, Sanders 12. All.: Marco Ramondino.
MONCADA AGRIGENTO: Cannon 19, Zugno 13, Evangelisti 15, Cuffaro NE, Williams 7, Ambrosis 8, Guariglia 7, Pepe 10, Lovisotto. All.: Franco Ciani 
30/10/2017
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook