Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio

Casale, un passo avanti in Coppa Italia

I nerostellati battono 2-0 il Valleè d'Aoste e si aggiudicano il passaggio del turno. Reti di Siega e Curcio
Altra vittoria messa in cascina per il nuovo Casale targato Rodolfi. La Coppa Italia di lega conterà, forse, poco più di un paio di amichevoli estive, ma è altrettanto vero che vincere aiuta a vincere, e a creare la giusta mentalità, soprattutto se in ballo c'è pur sempre una competizione ufficiale. Senza contare che il Casale riesce a togliersi, grazie al 2-0 con cui ha annientato il Valleè d'Aoste, un bel sassolino dalla scarpa, ossia arrivare dove non sono riuscite altre squadre, storiche rivali, nonostante il cospicuo vantaggio in termini di progettazione e preparazione. Varrà poco, ribadiamo, quando si tireranno le somme a fine stagione, ma oggi il Casale è nella situazione di dover pensare solo ed esclusivamente al presente, facendo tesoro di ogni piccolo segnale positivo che il campo riesce a dare. Motivo per cui il 2-0 del "Palli" in una competizione quasi senza senso e in un arido mercoledi pomeriggio di fine agosto deve comunque essere visto come oro colato: vincere aiuta a costruire, consolidare, compattare, a prescindere. A maggior ragione diventa doppiamente utile se a farlo è una squadra che deve fare il pieno di fiducia, alle porte di una stagione che inizia in ripida salita. Un dato, fino a questo momento, è certo: gli uomini di Rodolfi non avrebbero potuto approcciarsi meglio all'esordio in campionato, domenica prossima in casa contro il Milazzo. Ed è questa, forse, la prima vera vittoria dei nerostellati.

IL VECCHIO CASALE NON TRADISCE - Mister Rodolfi conferma ancora una volta la propria linea preferenziale per il 4-3-3 di impronta offensiva, ripropronendo in buona sostanza il sistema di gioco visto nelle prime sortite precampionato. Capelli confermato terzino destro, mentre il neo acquisto Russo è il suo dirimpettaio di sinistra, con la coppia Cirina-Monaco al centro della difesa. Centrocampo basato sulla duttilità: out El Kamch ed il nuovo arrivato Taraschi, Rodolfi fa prove generali di campionato inserendo dal primo minuto Molino, Guccione e Sicurella, quest'ultimo ad alternarsi con Giunta che entra ad inizio ripresa. Trio d'attacco formato da Steri e dal duo Siega-Curcio, gli unici insieme a Silvestri ad essere riconfermati rispetto alla passata stagione. Ed è proprio dalle loro invenzioni, esattamente come a Busto Arsizio contro la Pro Patria, che vengono gettate le basi della seconda vittoria in altrettante partite uffciali. Inizio deciso dei padroni di casa, che già dopo 5' creano scompiglio in area ospite, con Di Dio che provvidenzialmente anticipa Steri, ma l'occasione più ghiotta la creano proprio i valdostani, con Sinato che si divora clamorosamente la rete del vantaggio svirgolando tutto solo davanti a Ruzittu.Il Casale non ci sta e si riversa sul fronte degli ospiti, fallendo la rete dell'1-0 quando Steri, ben servito da Curcio, tocca sulla traversa a pochi metri dalla linea di porta. Dopo 30' Steri alza bandiera bianca e viene sostituito da Corsino. Ad inizio ripresa si fa vedere Esposito, bravo a liberarsi con una finta di Capelli ma impreciso di quel tanto da spedire la sfera solo sull'esterno della rete. Da lì in poi c'è solo Casale: Siega è scatenato, e serve a meraviglia Guccione, che però sfiorasoltanto il vantaggio. Poi l'ala riconfermata trova, dopo 11', la rete del vantaggio su filtrante di Curcio.Si invertono, poi i ruoli, ma il risultato non cambia: azione personale di Siega che costringe al fallo dal limite, e su punizione Curcio trova l'angolatura che vale il 2-0 finale, beffando l'ex Pomat in rasoterra.

TABELLINO
CASALE  - V.D'AOSTE: 2-0 (0-0)
CASALE:
Ruzittu; Capelli, Monaco, Russo; Molino, Guccione, Sicurella (1'st Giunta); Steri (30'pt Corsino, 40'st Cristiano), Siega, Curcio   All.: Rodolfi
V. D'AOSTE: Pomat, Benedetto, Ropolo, Fiore, Di Dio (13'st Jiday), Aracri, Esposito (8'st Kanoute), Nocciola, Varvelli, Sinato (21'st Cuneaz), Sbravati   All.: Zicchella
ARBITRO: Serra di Torino.
RETI: 11’ st Siega, 18’ st Curcio.
NOTE: Giornata soleggiata con 28 gradi e acquazzone nella ripresa, terreno in buone condizioni, gara giocata a porte chiuse per la squalifica del Palli fino al 31 ottobre. Ammoniti: Cuneaz, Ropolo. Angoli: 3-4. Recupero: 3’ pt, 3’ st.

 


30/08/2012
Riccardo Robotti - riccardo.robotti@alice.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook