Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Casale in festa, ma ora la priorità è il PalaFerraris

Caroselli di auto e festa in piazza per i tifosi, il sindaco Demezzi si complimenta con la squadra e precisa che l'amministrazione ha ben chiara la necessità dell'ampliamento del Palazzetto, che promette avverrà in tempi brevi.
Il giorno dopo la grande vittoria della Junior Basket a parlare è il primo cittadino della città, Giorgio Demezzi, che ha commentato così l’impresa della squadra monferrina: “quello di ieri sera è stato un risultato che mi ha inorgoglito come cittadino, ma soprattutto come sindaco di Casale Monferrato”. In una lettera inviata questa mattina al presidente della società, Giancarlo Cerutti, il sindaco ha dichiarato “smaltita l’euforia della grande vittoria di ieri sera, desidero complimentarmi per il significativo traguardo raggiunto. Grazie al fondamentale contributo della famiglia Cerutti e delle altre famiglie industriali che hanno creduto fermamente in questo progetto, con il passaggio in A1 l’intero territorio avrà un’opportunità unica di visibilità. Questa è la dimostrazione che quando c’è progettualità si possono raggiungere traguardi significativi».
Ieri la città è stata invasa dai caroselli dei tifosi e l’euforia per lo storico successo, ottenuto dopo una partita di altissimo contenuto tecnico e agonistico in gara 5, non accenna a scemare. L’attenzione già da oggi si è però spostata sull’ampliamento del PalaFerraris, indispensabile per poter partecipare alla massima serie: dai 2 mila e 500 posti attuali dovrà arrivare a 3 mila e 500. Il sindaco comunque ha già fatto sapere che “da parte dell’amministrazione comunale c’è la disponibilità all’ampliamento: il progetto è già stato illustrato al presidente Cerutti e agli Enti competenti, quali Provincia, Coni, Asl e Vigili del Fuoco. Un progetto che non stravolgerà il palazzetto, in modo da poter svolgere i lavori nel minor tempo possibile”. Il costo complessivo non supererà il milione di euro: l’intenzione è quella di lavorare per far sì che tutto sia pronto già per l’inizio del prossimo campionato, senza essere costretti a sospendere nessuna delle attività già in corso. 

 
24/06/2011

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook