Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Pallavolo

Bel terzo posto finale per la Mangini U17 alla final four

Per l’Under 17 della Mangini Novi pallavolo la final four di Biella ha avuto il sapore di un giusto premio per un’annata che i baby novesi hanno reso migliore di ogni più rosea aspettativa. Dopo aver perso in semifinale con l'Arti e Mestieri Torino, terzo posto finale con il 3-2 sull'Acqui
NOVI LIGURE - Un’annata andata oltre ogni più rosea previsione che ha avuto anche la classica ciliegina finale sulla torta. Per l’Under 17 della Mangini Novi pallavolo la final four di Biella ha avuto il sapore di un giusto premio per un’annata che i baby novesi hanno reso migliore di ogni più rosea aspettativa e solo per merito della loro crescita, sportiva e umana che li ha portati a essere una squadra prima che dei singoli giocatori, un gruppo prima che degli atleti, doti che serviranno anche nella vita e non solo in quella sportiva.

A Biella c’era da onorare la stagione e i baby di coach Repetto (in giacca e cravatta perché le promesse vanno sempre mantenute, soprattutto per essere d’esempio ai propri allievi) non si sono tirati indietro. Nella semifinale contro l’Arti e Mestieri Torino il pronostico era scontato anche perché i torinesi, al pari di Cuneo (poi vincitore del titolo regionale dopo avere battuto Acqui) in tutto l’anno avevano perso un solo match. Il 3-0 finale per i sabaudi non tragga però in inganno perché la Mangini ha lottato con l’onore delle armi per due set e mezzo prima di alzare bandiera bianca e di pensare alla finale per il terzo e quarto posto.

Proprio la finalina è stata lo specchio dell’intera stagione perché la truppa novese che ha in Dario Visconti e Ernesto Volpara dei validi supporti a coach Repetto anziché scendere in campo deconcentrata ha sfoderato una prestazione di carattere e orgoglio finendo per vincere 3-2 al tie-break e per prendersi quel bronzo che significa entrare di diritto nella piccola grande storia della pallavolo regionale e di quella della Mangini.

L’impresa l’hanno compiuta sul campo: Matteo Volpara (per lui all’attivo qualche presenza in prima squadra nonostante i 15 anni di età), Francesco Romagnano, Enrico Ghirardi, Gabriele Corte, Alessandro Allegro, Mattia De Lorenzi, Eugenio Mangini, Alessandro Regalbuto, Alberto Repetti e Alberto Ghiotto. (m.i.)


27/05/2016
Maurizio Iappini - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook