Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serravalle Scrivia

Basket, le nuove regole mandano in crisi il Palapatri

Problemi in vista a Serravalle Scrivia per gli amanti della pallacanestro. L’allarme è stato lanciato da Riccardo Lera, presidente del Serravalle Basket: "A partire dalla stagione 2017/2018 l’attuale campo non avrà più le dimensioni regolamentari"
SERRAVALLE SCRIVIA - Problemi in vista a Serravalle Scrivia per gli amanti della pallacanestro. L’allarme è stato lanciato da Riccardo Lera, presidente del Serravalle Basket: "A partire dalla stagione 2017/2018 l’attuale campo non avrà più le dimensioni regolamentari".

Oggi, infatti, per i campionati fino alla serie C sono ammessi campi di dimensione minima 26 x 14 metri. Dalla prossima stagione, invece, la Federazione imporrà le dimensioni standard di 28 x 15 metri. Una differenza che può apparire piccola, ma che decreterebbe l’impossibilità di giocare all’“Uccio Camagna” di Tortona, l’impianto che ospita le partite casalinghe del Serravalle Basket.

A partire dalla stagione 2014/2015, approfittando della promozione del Derthona Basket in Lega Silver e del loro necessario trasferimento sul campo di Voghera, i cestisti serravallesi hanno eletto il Camagna a proprio terreno di gioco. L’amatissimo Palapatri rimane comunque centrale per la squadra: lì si svolge gran parte del lavoro preparatorio alle partite.

Attualmente il club serravallese milita nel campionato di categoria C Silver, "ma anche se dovessimo retrocedere in serie D il problema si porrebbe negli stessi termini", ha spiegato Lera.
Una mano potrebbe arrivare dalla collaborazione con Novi Ligure (già oggi tra il Serravalle Basket e la Pallacanestro Novi 1980 c’è un consolidato rapporto di aiuto reciproco).

"Grazie a un protocollo d’intesa tra l’Anci, l’associazione dei Comuni, e la Cassa depositi e prestiti saranno presto disponibili 160 milioni di euro per la costruzione, l’ampliamento e la ristrutturazione di impianti sportivi", ha detto il vicesindaco di Novi Felicia Broda. Ai fondi potranno accedere sia singoli Comuni che in forma associata: che sia la volta buona per la realizzazione di un nuovo palazzetto adatto a soddisfare allo stesso tempo le esigenze degli sportivi novesi e di quelli serravallesi?
28/09/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook