Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
pallavolo

Avbc: la salvezza non è più un miraggio

Una sorprendente rimonta quella dell' Avbc ad Alba. Sotto di due set, le ragazze di Piovan recuperano la grinta che le avrebbe sicuramente portate alla vittoria, ma un arbitraggio di parte ha influito sull'esito del match. La gara si conclude 3-2 per l' Alba ma, alla fine, ecco che arriva la novella della salvezza
ALBA - Si sapeva fin dall' inizio che non sarebbe stata una partita semplice quella disputata sul campo dell' El Gall ma le alessandrine reagiscono bene e con più calma e determinazione, recuperano un punto in classifica portandosi a più quattro dalle albesi. 

Nella prima frazione coach Piovan schiera Catasti al palleggio, Moraschi d' opposto, Fracchia e Castaro al centro, Napodano e Pilotti di banda, Rossi libero.
Il set procede in perfetta parità: le due squadre sono determinate a vincere e il gioco è in perfetto equilibrio anche se, fin da subito, si iniziano ad avere le prime avvisaglie sull' arbitraggio che sarebbe stato a senso unico e non a favore dell' Avbc. Il primo set si conclude 25-20 per le albesi.

Nella seconda frazione si mantiene la stessa formazione con Sacco al posto di Cestaro ma anche questo set sembra la fotocopia del primo e, con qualche decisione arbitrale molto discutibile, il set si conclude 25-22.

La terza frazione sembra diversa: a metà set, Napodano viene sostituita da Brondolo a causa dei soliti problemi al ginocchio. Le alessandrine affrontano il set con più grinta e determinazione, sforzandosi di imprimere un gioco più veloce, soprattutto al centro. Questo basta per aggiudicarsi la vittoria per 25-21.

Nella quarta frazione, l' Avbc prende coscenza delle proprie capacità mantenendo un gioco veloce e battendo in modo più mirato e preciso. Catasti viene sostituita da Lopresto per dolori alla schiena e si porta in vantaggio 22-18. Qualche attacco sbagliato e il punteggio arriva a 23-22 ma Moraschi e Pilotti concludono il set 25-23.

Inizia il tie-break e il primo arbitro la fa da protagonista con decisioni a dir poco scandalose. Il set si chiude, con enorme soddisfazione dell' arbitro Dutto, 15-12 per le albesi, con un cartellino giallo/rosso alla panchina dopo l' ennesima sbadataggine arbitrale su una palla fuori di un metro.
La bella notizia arriva solo alla fine della partita: il Comitato Regionale ha definito che solo la 12^ accederà ai play-out, con la retrocessione diretta di 13^ e 14^.
La delusione portata dalla sconfitta è stata sopraffatta dalla notizia di avere la salvezza assicurata. 
 
28/04/2014
Pilotti Sara - pilottisara@gmail.com

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook