Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Arianna è la Donna di Repubblica

Il modo scelto da Donna, l’inserto del sabato di Repubblica, per festeggiare i primi 20 anni di pubblicazione è stato originale. Nato nel 1996, il giornale è andato a cercare in giro per l’Italia ragazze venute al mondo in coincidenza con l’inserto della testata fondata da Eugenio Scalfari. Fra loro, anche Arianna Rocca, ginnasta della Forza & Virtù che vive a Serravalle
SPORT - Il modo scelto da Donna, l’inserto del sabato di Repubblica, per festeggiare i primi 20 anni di pubblicazione è stato originale. Nato nel 1996, il giornale è andato a cercare in giro per l’Italia ragazze venute al mondo in coincidenza con l’inserto della testata fondata da Eugenio Scalfari. Insomma, ragazze giovani che sono uno spaccato dell’Italia e delle sue nuove generazioni. Fra loro, anche Arianna Rocca, ginnasta della Forza & Virtù che vive a Serravalle dove la sua famiglia si è trasferita da Genova per soddisfare una passione, quella per la ginnastica. Una decisione rivelatasi un gesto d’amore verso una figlia (e una sorella) che ha ripagato i sui affetti appieno.

Arianna insomma è diventata uno dei simboli dell’Italia del futuro e la sua storia di atleta intrepida e impavida, capace di rialzarsi dopo tante piccole grandi cadute ha spinto i redattori di donna a contattarla per farla conoscere al grande pubblico. "Un’esperienza bella e divertente, che rifarei subito. Ho conosciuto un sacco di gente di ogni genere e ho vissuto in un mondo, quello del giornalismo, che non avevo mai visto da vicino. L’unico neo, la faticaccia di alzarsi all’alba per raggiungere Milano perché già alle 8 del mattino eravamo operativi".

Per lei qualche battuta su una rivista dalla tiratura notevole ma soprattutto la soddisfazione di essere presa ad esempio come simbolo delle nuove generazioni. In effetti per la campionessa bianconera la ginnastica non è solo uno sport ma una passione di vita che le ha regalato tante gioie e qualche delusione dovuta soprattutto ad acciacchi fisici che gli hanno impedito l’autunno scorso di giocarsi le chance olimpiche per Rio.

Una delusione profonda metabolizzata da una ragazza che ha doti umane importanti e forza di volontà incredibili come dimostra la sua ultima risposta: "Delusa per Rio? È andata così, inutile fermarsi a ripensare. Ora però gareggio per me stessa e per la mia passione in uno sport che mi piace ancora parecchio". Insomma, un’atleta che è anche e soprattutto una campionessa, in pedana e nella vita. Per Rocca gli ultimi scampoli di stagione sono rappresentati dalla trasferta in Francia con la F&V prima dello stop estivo che siamo sicuri la vedrà davanti alla televisione a tifare le sue compagne in nazionale a Rio perché una vera campionessa si vede anche nei piccoli gesti.
27/05/2016
Maurizio Iappini - m.iappini@ilnovese.info

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook