Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Sport

Ancora Nannini e la Novese risale

Prosegue il periodo di forma della Novese. La vittoria sul Trezzano permette di staccare la zona della retrocessione diretta e guardare con più ottimismo al finale di stagione
NOVI LIGURE - Seconda fondamentale vittoria per la Novese, questa volta contro il Trezzano, in un vero e proprio spareggio salvezza. I biancocelesti, dopo l’impresa di Chieri, piegano i lombardi per 1-0 al Girardengo, conquistando tre punti che sanno di ossigeno puro. Decisivo il gol di Nannini alla mezzora del secondo tempo: si tratta della prima volta in questa stagione in cui la Novese riesce a vincere due partite consecutive. Il bilancio delle ultime 7 gare parla di ben 14 punti conquistati. Non è stata una partita facile quella con il Trezzano. La fitta pioggia della mattinata ha reso il campo molto difficile, la condizione di classifica poi, con un’altissima posta in palio, ha reso le due squadre piuttosto nervose. Fasce, alla seconda e ultima giornata di squalifica, conferma l’undici di Chieri, dovendo rinunciare a Camussi in difesa, ancora out per il rosso nel derby con il Derthona. Taverna, non al meglio, va in panchina, confermando il baby Buonocunto in mezzo al campo. Coppia d’attacco con Di Gennaro e Nannini, sugli esterni Bigatti e Porceddu. Match giocato prevalentemente a centrocampo, poche le manovre sugli esterni, dove la palla prende velocità sul campo zuppo diventando spesso poco gestibile. Primo tempo di marca Novese con i padroni di casa che collezionano diversi angoli e vanno vicinissimi al gol alla mezzora. Cesana fa il funambolo sulla sinistra, salta tre uomini e mette una palla velenosa sul secondo palo: Di Gennaro non trova la porta di un niente. Nella ripresa i biancocelesti calano, con gli ospiti che intorno a quarto d’ora sembrano prendere lentamente il comando delle operazioni. I Trezzano arriva al tiro da fuori diverse volta in pochi minuti. L’episodio clou nel momento migliore dei lombardi. Benabid allarga il gioco sulla sinistra per Di Gennaro. Il numero dieci, così come a Chieri temporeggia e cerca Nannini in mezzo all’area, la punta argentina piazza il terzo gol pesantissimo della sua stagione, confermandosi il vero trascinatore dell’ultimo mese. Gli ultimi minuti vedono il Trezzano creare diverse mischie nell’area novese. Una sola vera occasione per il pareggio: su un tiro deviato di Mendola, scaturisce un pallonetto su cui Teti è superlativo a deviare in angolo. Il triplice fischio, dopo oltre cinque minuti di recupero, rappresenta una vera liberazione per i ragazzi di Fasce, che staccano la zona della retrocessione diretta di 4 punti e agganciano il Verbano al quartultimo posto. Nei due scontri diretti con il Trezzano, ora penultimo, la Novese ha raccolto sei punti. All’andata, con i gol di Serra e Ferrando, arrivò la prima vittoria della stagione.

NOVESE: Teti, Francia, Cesana, Buonocunto, Ferrando, Mazzucco, Bigatti, Balacchi, Nannini, Di Gennaro, Porceddu. A disp: Masneri, Benabid, Anania, Bustreo, Rebolini, Taverna, Ghezzi. All. Minetto

TREZZANO: Soriente, De Lucia, Zilocchi, Lupi, Rota, Rossi, Balzarini, Porro, Ingribelli, Luongo, Giunti. A disp: D’Auria, Apicella, Di Davide, Mendola, Matteo, Ferrari, Guerrisi, Filadelfia. 

29/03/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook