Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria Calcio

Alla scoperta della Cittadella insieme ai Grigi

Il prossimo 3 ottobre alle ore 18 sarà possibile visitare la Cittadella di Alessandria con tre ospiti d'eccezione: l'allenatore dei Grigi Giovanni Cusatis, il capitano Vincenzo Cammaroto e il portiere Andrea Servili. L'inizativa rientra nella campagna del Fai "Luoghi del cuore"
Il prossimo 3 ottobre si potrà visitare la Cittadella di Alessandria insieme a tre guide d'eccezione: Giovanni Cusatis, Vincenzo Cammaroto e Andrea Servili. L'Alessandria Calcio ha, infatti, deciso di sostenere il Fai di Alessandria nella sua raccolta firme per eleggere la fortezza settecentesca nell'ambito del sesto censimento nazionale i “Luoghi del cuore”.
Alle ore 18 di mercoledi 3 ottobre partirà la visita guidata dove si potranno ammirare i bastioni, i sotterranei e le costruzioni storiche accompagnati da mister, capitano e portiere dei Grigi, che illustreranno le bellezze e la storia della fortezza.
“Vogliamo essere vicini alla città a tutti i livelli -ha commentato il presidente dell'Alessandria Calcio Maurizio Pavignano- Abbiamo accolto subito questa iniziativa con favore e anche la squadra ha reagito con entusiasmo. Invitiamo tutti i tifosi a partecipare”
“Questa idea è nata dal Fai Giovani -spiega Ileana Spriano, capo delegazione del Fai Alessandria- La possibilità di avere testimonial di eccezione è un valore aggiunto in un momento come questo in cui stiamo raccogliendo le firme per i “Luoghi del cuore”. La Cittadella è un bene enorme. Serve un movimento di popolo per essere salvata, messa a servizio e vissuta. Se si vincerà la campagna dei luoghi del cuore il Fai nazionale si è impegnato a risolverei primi grossi problemi. Ad oggi abbiamo raccolti 23mila firma, abbiamo bisogno di arrivare almeno a 50mila. Speriamo che iniziative come queste ci portino al raggiungimenti di questo obiettivo”.
28/09/2012

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook