Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Una serata in ricordo di don Gallo

Giovedì 12 giugno Cultura e Sviluppo e San Benedetto al Porto ricordano il sacerdote fondatore della Comunità. Per l'occasione il professor Marco Revelli parlerà della crisi del welfare e delle nuove povertà poi verrà presentato il progetto di recupero delle eccedenze alimentari
ALESSANDRIA - Ad un anno dalla morte di don Andrea Gallo l'associazione Cultura e Sviluppo e la Comunità San Benedetto al Porto organizzano una serata a ricordo del sacerdote fondatore della comunità stessa. L'appuntamento è per giovedì 12 giugno dalle 19 alle 22,30 (pausa buffet alle 20,30) nella sede di Cultura e Sviluppo in piazza De Andrè 76. Nella prima parte interverrà Marco Revelli, professore ordinario di Scienza dell'Amministrazione all'Università del Piemonte Orientale, per una riflessione sulla crisi del welfare e sulle nuove povertà. Seguiranno un pensiero e un ricordo dedicato a don Gallo con gli operatori di San Benedetto e la presentazione del progetto Crea, acronimo di Centro Recupero Eccedenze Alimentari.

Meno rifiuti più cibo: da questa equazione è nato il progetto che ha lo scopo di recuperare gli alimenti (e non solo), non più commerciabili, ma comunque consumabili, da supermercati e negozi per poi ridistribuirli gratuitamente alle fasce deboli della popolazione. Attualmente il progetto si sviluppa a Genova in Valpolcevera ed è caratterizzato dalla forte integrazione tra Comune, pubblico e privato sociale. Ad Alessandria nascerà a breve un progetto, finanziato dalla Fondazione Social, il quale avrà come capofila Coompany e come partner Caritas, San Benedetto, Opere Giustizia e Carità e Cultura e Sviluppo.

Interverranno Barbara Carpanini, responsabile Area Povertà Adulti e Giovani del Comune di Genova, già Presidente dell'Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria, Simonetta Gadaleta, coordinatrice Ambito Territoriale Sociale Val Polcevera – Genova, Roberta Massa, ricercatrice, progettista presso la Comunità San Benedetto, referente progettuale Crea, Marco Malfatto, educatore professionale, responsabile Area Genovese e Coordinatore Progetto Crea della Comunità San Benedetto e Renzo Sacco, referente per Coompany&, Caritas e Comunità San Benedetto Alessandria che collegherà il progetto di Genova a quello alessandrino.
11/06/2014

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: il metodo d'indagine sulla provincia di Alessandria
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Gig Economy: la ricaduta dell'economia del lavoretto sugli alessandrini
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi