Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Un percorso tattile per la mostra “Alessandria scolpita”

Una serie di foto scattate in condizioni di luce ottimali hanno permesso di generare un modello 3D, poi trasformato in miniatura tramite stampa a resina polimerica fotoindurente. Le didascalie sono in braille
ALESSANDRIA - Un percorso tattile per la mostra Alessandria scolpita di Palazzo Monferrato, in modo da renderla fruibile anche per i non vedenti. L'iniziativa è stata promossa dalla Camera di Commercio, in collaborazione con LineLab e Abilitando. Fondamentale il contributo della Compagnia di San Paolo. La novità è stata presentata nella sede della Camera di Commercio da Roberto Livraghi, direttore di Palazzo Monferrato, Paolo Robutti, presidente di Abilitando, Giorgio Annone di Linelab e Gian Paolo Coscia, presidente della Camera di Commercio.

Le opere riprodotte sono la Madonna a scrigno (1360 circa, palazzo municipale di Pozzolo Formigaro), la Santa Caterina di Alessandria (secondo-terzo decennio del XV secolo, chiesa di Sant’Ignazio a Castelnuovo Scrivia), l’Eterno benedicente con il globo terracqueo (1500-1510, Oratorio del Suffragio di Ponzone) e la Madonna del parto di Giovanni Angelo Del Maino (documentato dal 1493, Pavia).

LineLab ha realizzato il lavoro, avvalendosi anche dei suggerimenti di Valter Scarfia, presidente della sezione locale dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti. Una serie di foto scattate in condizioni di luce ottimali hanno permesso di generare un modello 3D, poi trasformato in miniatura tramite stampa a resina polimerica fotoindurente. Le didascalie sono in braille.

Questi interventi non si esauriranno con la chiusura della mostra, prorogata fino al 2 giugno. Le miniature infatti rimarranno fruibili nei luoghi d’origine delle opere.

Intanto si continua a parlare della mostra in tutta Italia. Lunedì, alle 16, tavola rotonda in una sede prestigiosa come il Castello Sforzesco di Milano, nella sala conferenze Raccolta Achille Bertarelli. Un’altra Lombardia al tempo di Leonardo. Conversazione intorno alla mostra Alessandria scolpita, 1450 – 1535 è il titolo dell’incontro. Introduce Claudio Salsi, soprintendente del Castello. La mostra sarà commentata da Massimo Ferretti della Scuola Normale Superiore di Pisa. Intervengono Marco Albertario (Galleria dell’Accademia Tadini, Lovere), Fulvio Cervini (Università di Firenze) e Roberto Livraghi. L’evento ha il sostegno della Compagnia di San Paolo.

 

17/05/2019
Alberto Ballerino - redazione@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale