Ovada

Ricordando Dino Crocco

Un anno fa si spegneva il celebre uomo di spettacolo che fece del contatto con la gente il suo marchio di fabbrica. Ovada e tutta la provincia lo ricordano con affetto
A un anno dalla scomparsa si ricorda lo showman più amato della Provincia: Dino Crocco si è infatti spento nella notte tra l’11 e il 12 agosto scorso, all’età di 78 anni dopo una lunga malattia.
Nato alla Cernaia l’8 marzo del 1932, fu il fondatore del gruppo de “I 4 assi” assieme al giovane Fred Ferrari. Poco dopo il gruppo verrà ribattezzato “Gli Scooters” e il picco di popolarità nazionale arriverà nel 1966 con la partecipazione a “Un disco per l’estate” con la celebre canzone “La motoretta”.

“Mattatore” del palcoscenico negli Anni '60-'70-'80 e '90, Dino Crocco è uno dei principali protagonisti del panorama musicale alessandrino: dal beat, alla canzone popolare, al liscio. Dalle piazze, ai teatri, alle sale da ballo. Musicista, virtuoso della fisarmonica ed apprezzato batterista, seppe affermarsi anche come "voce della radio" e come  notissimo volto televisivo nell'emittenza locale. 
Nel 1975 arriva l’esordio in radio. Due anni dopo, invece, inizierà la sua fruttuosa collaborazione con Telecity, con trasmissioni come “Viva la gente”, “Caccia al campione”, fino all’indimenticabile “Musica insieme”. E fu così che la sua professionalità lo rese un nome noto e amato non solo nel suo paese natale, ma anche ad Alessandria e in tutta la provincia.

Al suo funerale, lo scorso 12 agosto del 2010, celebrato presso la Parrocchia dell’Assunta parteciparono nomi importanti come Paolo Conte e l’icona della canzone genovese, Franca Lai, oltre agli amici di sempre, del mondo dello spettacolo e non, e di tutta la popolazione alessandrina.
 
11/08/2011
Redazione - redazione@ovadaonline.net