Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Piazza S. Maria di Castello: "accessibile a tutti". Anche alle auto?

La commissione consiliare Territorio ha analizzato il progetto del nuovo restyling di piazza Santa Maria di Castello dal punto di vista della "accessibilità" per le persone con disabilità. Sono state illustrate le modifiche apportate al progetto iniziale e alle "variabili" lasciate ancora in discussione. Su tutte, la viabilità: sarà una piazza a traffico limitato?
 ALESSANDRIA - Piazza Santa Maria di Castello, nella sua nuova veste, sarà “accessibile a tutti”. Un aggiornamento nella presentazione del progetto di restyling in commissione consiliare Territorio ad opera degli architetti dello studio A4 Architettura Integrata proprio in materia di “accessibilità” dei diversi spazi della piazza da parte delle persone con disabilità. Sono state apportate alcune modifiche al progetto iniziale: sia per una questione di “minori risorse” (dai 2 milioni e 200 mila euro a 1 milione 500 mila) e per i confronti con Sovrintendenza ai beni archeologici e architettonici, sia per cercare di rendere la piazza un luogo di aggregazione davvero per tutti.

Così è stata modificata l'area del “teatrino” dove una volta sorgeva l'eco-mostro abbattuto: gradinate parallele rispetto al progetto iniziale alle cui spalle sorgerà anche una “vasca di verde”, un piccolo angolo di profumi forti, con tigli e elementi più bassi, come lavanda e rosmarino. Oggi Santa Maria di Castello è già una piazza con più dislivelli: “l'obiettivo è di cercare di appianare il tutto con la prima gettata”. Il calendario dei lavori prevede una chiusura “totale” alle auto dal 15 luglio al 30 agosto, “quando si inizierà l'indagine archeologica della parte davanti la chiesa”. Invece tutta l'area dove si sta già lavorando – e dove gli scavi sono stati rallentati proprio per alcuni ritrovamenti- quella vicino agli esercizi commerciali, “sarà finita già con la nuova pavimentazione a fine estate” spiega l'architetto Liza Lombardo, nella speranza di completare anche la zona adiacente l'Enaip per settembre, con l'inizio cioè della scuola.

Le innumerevoli pendenze sono le più problematiche e a queste ci è cercato di sopperire con un utilizzo “studiato” anche dei materiali di pavimentazione. Tutta l'area pedonale del teatrino davanti alla chiesa e lungo il fianco di tutta la carreggiata sarà in lastre a raso, con “accessibilità totale”. Così come il Levocell, il materiale che comporrà la carreggiata, che assomiglia per tipologia e colorazione alle strade di “terra medievali”. L'acciottolato ritrovato durante gli scavi – che è molto meno “accessibile” come tipologia di copertura – sarà utilizzato solo per il “tappeto” d'ingresso alla chiesa, con una bordatura sempre in lastre di pietra.

“Mappe tattili” per favorire la fruibilità della piazza anche dai non vedenti? Vista la tecnologia che avanza “forse si potrebbe prendere in considerazione una App per smartphone e tablet che dia informazioni sia alle persone con disabilità che informazioni turistiche per tutti”. Insomma una “mappa tattile” in chiave moderna. Altra soluzione all'avanguardia (sulla quale è ancora tutto in discussione) è il brevetto IBM che prevede di innestare dei microchip nella pavimentazione per il riconoscimento dei bastoni dei non vedenti...”ma per questo ci sarà tempo”.

Restano ancora alcune questioni aperte: “pista ciclabile molto stretta, che in un tratto va ad infilarsi in mezzo al filare di gelsi (passati da 8 a 4)” - per i 5 Stelle - che riporta in vita dal passato quello che era definito hortus magnus. Ma in realtà tutto dipende dalla destinazione d'uso che verrà data a questa nuova piazza della città: “se fosse a traffico limitato, allora sarebbe tutta ciclo-pedonale” ribadisce Liza Lombardo. Ed è proprio questo il punto: sarà accessibile a tutti, anche alle auto? “E' ancora tutto da decidere, ascoltando anche i cittadini della zona – spiega il vicesindaco Giancarlo Cattaneo – Ma non ci sono discrasie tra l'amministrazione e il progetto. L'importante era predisporre la possibilità di un divieto di transito libero, così che se il quadro finale del piano di traffico urbano lo consentirà, si potrà tranquillamente rendere l'area pedonale (senza rischiare di dover fare nuovi lavori su un progetto appena realizzato)”.

Tanti punti interrogativi anche sullo spazio del “Subbuglio”, in quel tratto di strada che nel nuovo progetto sarà destinato a parcheggio auto (a pagamento) per residenti con la prima colonnina per ricaricare le auto elettriche presente in città. “Quei locali oggi vissuti da molti ragazzi sono pericolosi, senza uscite di sicurezza, in piano interrato, con grossi pericoli per tutti”. Una questione da risolvere “senza soluzioni traumatiche” secondo l'assessore Cattaneo. L'amministrazione sembra quindi voler tentare la carta della “ricollocazione” di questo centro, “che stiamo già portando avanti” prima di passare – in ultima ratio – allo sgombero forzato.

Un work in progress su più fronti che dovrebbe concludersi “nella primavera prossima”, con una nuova piazza che non ha ancora ben definita la sua destinazione: centro di aggregazione o di transito, come era fin'ora?
30/06/2016

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani