Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Informazioni dalle aziende

Libriamici, una sfida di lettura perché i libri possano diventare i migliori amici dei ragazzi

Docenti e alunni delle scuole primarie di Cassano Spinola, Stazzano e Serravalle Scriviae, insieme al Centro Commerciale Serravalle, hanno indetto un concorso letterario fra alcune classi dei tre paesi che hanno letto un libro in classe per poi realizzare un lavoro creativo. Il 25 aprile l'evento conclusivo della manifestazione
INFORMAZIONI DALLE AZIENDE – Se l’era della tecnologia avanzata ci porta a informarci e a comunicare mediante nuovi strumenti, la lettura dei LIBRI ci riporta ad un tempo più lento e coinvolgente, ci riporta piacevolmente a quella forma di cultura che lascia spazio all’immaginazione.

Ma le nuove tecnologie e la tradizionale lettura, oggi, possono arricchirsi vicendevolmente, possono trovare insieme nuove ispirazioni costruendo in sinergia nuovi percorsi culturali.

In questo concetto hanno creduto Docenti e Alunni delle scuole primarie di Cassano Spinola, Stazzano e Serravalle Scrivia che, insieme al Centro Commerciale Serravalle, hanno indetto un concorso letterario fra alcune classi dei tre paesi che hanno letto un libro in classe dal dicembre scorso fino al mese di marzo per poi realizzare un lavoro creativo che potrà essere anche multimediale o grafico.

Il progetto è stato ideato dalla professoressa Laura Farabollini, docente di lettere presso la scuola secondaria e dall’insegnante Giusy Gagliostro della scuola primaria, entrambe di Cassano Spinola.

In generale l’apporto delle insegnanti è stato fondamentale per questo progetto che vuole avvicinare i giovani alla lettura utilizzando in modo consapevole tutti gli strumenti a disposizione, dai classici supporti cartacei a quelli più tecnologici.

Obiettivo del Progetto è quello di potere unire la passione per la lettura con l’esperienza digitale.
Il piacere della lettura per bambini o ragazzi, tenendo conto della fascia di età, si concretizza anche attraverso attività collaterali che coinvolgono tutti i membri di una classe. La lettura è seguita, infatti, da una fase di giochi e sfide che misurano la preparazione, la collaborazione e la capacità di gestione della classe. I giochi sono tesi a valutare le competenze e le conoscenze maturate dagli alunni coinvolti.

Gli Alunni partecipanti appartengono alle classi terze, quarta e quinta della scuola primaria e alle classi prima, seconda e terza della scuola secondaria di I grado di Serravalle, Stazzano e Cassano Spinola per un totale di 388 alunni.

I ragazzi si sono confrontati positivamente fra loro – dice Francesca Bisio, insegnante di lettere a Stazzano – collaborando e confrontandosi per decidere come organizzarsi il lavoro. Alcuni si sono occupati del lato grafico, altri della selezione delle parti del libro”.  Il progetto non è stato comunque di facile realizzazione, in primo luogo per la durata ed in secondo luogo per il numero di studenti coinvolti: “Gli effetti, però si sono visti anche nella didattica quotidiana – racconta Anna Maria Goggi, docente della quarta primaria di Cassano – perché il lavoro sul testo ci ha permesso di esaminare la parte descrittiva e quella narrativa, dividendo il libro in sequenze per poi procedere con il riassunto del racconto”.

Quest’ultimo dato si è rivelato molto utile per i giovani studenti come conferma anche un’altra insegnante, Patrizia Tura, sempre di Cassano: “Imparare a leggere per capitoli, consente di ragionare su singole parti estraendone gli aspetti più rilevanti, per poi discuterne insieme agli altri. In questo modo anche chi era più in difficoltà è stato incluso nel lavoro ed ha apportato il proprio contributo”.

Un aiuto alle insegnanti è arrivato dal progetto stesso di “Libriamici” ovvero dalla parte competitiva: “Il gusto della sfida è comunque una motivazione in più per molti ragazzi – sottolinea Patrizia Ciotti della scuola secondaria di Stazzano – perciò il loro impegno è stato anche maggiore, inoltre i partecipanti si sono resi conto che collaborando si sarebbero ottenuti risultati migliori con meno sforzo e maggior soddisfazione”.

Il Centro Commerciale Ser­ravalle, tradizionalmente attivo con progetti territoriali socio-educativi, ha confermato la propria vocazione culturale, legata soprattutto ai giovani, donando alle Scuole i 400 Libri che i ragazzi hanno letto ed ospitando una Manifestazione innovativa che si propone di incrementare l’interesse del­le giovani generazioni verso la lettura e l’espressione letteraria.

“Libriamici” culminerà il 25 aprile nella galleria del Centro Commerciale Serravalle dove avverranno le sfide di quiz digitali sui libri letti fra squadre di alunni partecipanti e con la presentazione del lavoro realizzato. A giudicare ci sarà una giuria di esperti, composta da scrittori ed insegnanti, che assegnerà i premi ai primi tre classificati.

20/04/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
DAI NOSTRI PARTNERS


 

Facebook


Video dei Carabinieri: ecco alcuni istanti della violenta rapina a Pozzolo
Video dei Carabinieri: ecco alcuni istanti della violenta rapina a Pozzolo
Viterbese-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Viterbese-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Alessandria accessibile?
Alessandria accessibile?
Alessandria-Prato 2-2. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Prato 2-2. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Prato 2-2. Il dopo partita
Alessandria-Prato 2-2. Il dopo partita
Csi Model, Marco Biorci: la nave città di Alessandria
Csi Model, Marco Biorci: la nave città di Alessandria
Vittoria Oneto, Alessandria Photo Marathon: non solo foto
Vittoria Oneto, Alessandria Photo Marathon: non solo foto
Bernardotti e Valsecchi, Alessandria Photo Marathon: promozione della fotografia in città
Bernardotti e Valsecchi, Alessandria Photo Marathon: promozione della fotografia in città
Bernardotti, Alessandria Photo Marathon: 4 temi e premi per i partecipanti
Bernardotti, Alessandria Photo Marathon: 4 temi e premi per i partecipanti
Carrarese-Alessandria 0-1. Il dopo partita
Carrarese-Alessandria 0-1. Il dopo partita