Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Le ricette del dialogo: i giovani diventano protagonisti di integrazione e intercultura

I giovani delle associazioni alessandrine Cambalache, Cultura e Sviluppo e Cooperativa Coompany protagonisti di integrazione e intercultura sul territorio nell'ambito del progetto promosso dall’associazione di solidarietà e cooperazione internazionale Lvia. Si parte da Terra Madre
SOCIETA' - I giovani delle associazioni alessandrine Cambalache, Cultura e Sviluppo e Cooperativa Coompany diventano protagonisti di integrazione e intercultura sul territorio. Come? Nellambito del progetto Le ricette del dialogo promosso dall’associazione di solidarietà e cooperazione internazionale Lvia con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo e finalizzato a promuovere inclusione e coesione sociale in Piemonte, attraverso il “linguaggio del cibo”.

Si parte da Terra Madre: dal 21 al 23 settembre i giovani parteciperanno ad un workshop di formazione organizzato da Lvia. “Questa tre giorni di formazione sarà un'occasione per fare rete con altri giovani e progettare come attivarsi nelle proprie comunità favorendo l’incontro interculturale, l’integrazione e la coesione sociale”, racconta Maurizia Sandrini, responsabile del progetto. A questo proposito, nei mesi successivi al workshop i giovani partecipanti organizzeranno nell’alessandrino, con l’accompagnamento di Lvia, degli eventi legati al tema del cibo e dell’intercultura per attivare dinamiche di incontro, dialogo e convivialità tra culture.

Il progetto Le ricette del dialogo promuove sinergie con tanti partner del territorio piemontese realizzando, fino a settembre 2019, attività di educazione formale e non formale nelle scuole e nelle comunità, soprattutto con i giovani; attività di inclusione dei cittadini di origine straniera con avvio di attività imprenditoriali legate al cibo; cene interculturali e laboratori culinari per coinvolgere la cittadinanza “a tavola”; riflessione comune e diffusione di buone pratiche in eventi quali Terra Madre, Migranti Film Festival, Festival Internazionale della Cucina Mediterranea, Tavole Accademiche; partecipazione al Tavolo istituzionale “Cibo, Intercultura e Integrazione” per portare nuovo know-how alle istituzioni, alle diaspore, e agli attori sociali operanti nel settore. Il progetto è promosso da Lvia in partenariato con Slow Food, associazione Renken e cooperativa Colibrì, associazioni delle diaspore africane Panafricando e Asbarl, Comune di Torino e Regione Piemonte.

Riprendendo un detto arabo "Non conosci realmente una persona finché non mangi con lei", il presidente di Lvia Alessandro Bobba spiega: “Il progetto 'Le ricette del dialogo' promuove in Piemonte l’incontro attraverso le varie dimensioni del cibo come la socialità, il lavoro e la cultura. Il cibo, come punto di contatto tra le persone di varie nazionalità, può attivare dinamiche di dialogo interculturale ed inclusione sociale”.
21/09/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano