Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

La quarta rivoluzione industriale: i robot e noi

Giovedì 23 novembre a Cultura e Sviluppo Maria Chiara Carrozza, già Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ordinario di Bioingegneria Industriale a Pisa, e Salvatore Rizzello, ordinario di Economia Politica e direttore del Digspes, parleranno della sfida culturale e politica della quarta rivoluzione industriale
ALESSANDRIA - Viviamo in una nuova era robotica. I robot, una volta solo supporto industriale, escono dalle fabbriche e iniziano ad abitare altri luoghi: l’interno del corpo umano, il mondo sottomarino, lo spazio. È l’era in cui i robot vivono in mezzo a noi, ci aiutano, ci connettono, a volte ci sostituiscono e, interagendo con noi, ci cambiano e cambiano la nostra società. Di questi temi si parlerà giovedì 23 novembre all'associazione Cultura e Svilluppo con Maria Chiara Carrozza, già Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, professore ordinario di Bioingegneria Industriale presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che ha diretto dal 2007 al 2013, responsabile dell’Area Neuro-Robotics dell’Istituto di Biorobotica, deputato del Partito Democratico e Salvatore Rizzello, professore ordinario di Economia Politica e direttore del Dipartimento di Giurisrudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociale dell’Università del Piemonte Orientale. L'appuntamento è per le 19 (con pausa buffet alle 20,30 e termine alle 22,30) nella sala conferenza dell'associazione in piazza De André 76.

La conferenza, organizzata congiuntamente dalle iniziative dei Giovedì Culturali e dei Caffè Scienza di Cultura e Sviluppo, prende spunto dal libro di Maria Chiara Carrozza I Robot e noi (Il Mulino, 2017), che insegna come capire l’evoluzione della robotica, fondamentale per comprendere la sfida culturale e politica della quarta rivoluzione industriale. La profonda trasformazione della produzione di beni e di servizi e l’evoluzione della robotica da industriale a sociale muteranno la società, il lavoro e il modo di vivere. Per affrontare la quarta rivoluzione industriale senza venirne travolti è fondamentale studiarla e capirla affinché si possa essere protagonisti e non solo consumatori. E l’unico modo per favorire questo destino è investire in formazione.
21/11/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
L'ex mercato coperto di via San Lorenzo tenta la rinascita
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Il crollo del viadotto Morandi a Genova
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani