Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Scuola, esperienze e opportunità a 360 gradi

Fornire esperienze e opportunità a 360 gradi. Le scuole superiori di Novi Ligure stanno da tempo sperimentando questo sistema di insegnamento e le iniziative messe in campo sono davvero tante
NOVI LIGURE – Fornire esperienze e opportunità a 360 gradi. Le scuole superiori novesi stanno da tempo sperimentando questo sistema di insegnamento e le iniziative messe in campo sono davvero tante. Un’attenzione particolare, ovviamente, è rivolta ai progetti coerenti con l’indirizzo di studi: l’istituto Ciampini-Boccardo, ad esempio, ha recentemente partecipato a un forum su scuola e industria, organizzato dalla Fondazione della Cassa di risparmio di Tortona. Il tema era quello della “realtà aumentata”, un settore già al centro di importati innovazioni tecnologiche e cospicui investimenti economici.

Ma l’istruzione passa anche per le discipline che allenano il ragionamento e la concentrazione: sempre gli studenti del Ciampini-Boccardo, sotto la guida di Biagio Monaco, da qualche tempo si dedicano agli scacchi. Le tre squadre dell’istituto sono arrivate fino ai campionati regionali studenteschi e hanno sfiorato le qualificazioni ai nazionali. In gara Emanuele Macera, Emanuele Venturi, Luca Gemme, Marius Muca, Giorgio Albasio, Nicolò Cristino, Gabriele Lamanuzzi, Alessio Raffa, Davide Nuti, Alessandro Valdi, Walter Pili, Andrea Casaccia, Anastasia Carvelli, Elena Drago, Francesca Pizzorno e Irene Giordano.

Il liceo Amaldi ha appena concluso una serie di scambi culturali con le scuole superiori di Hazebrouck, cittadina francese vicina a Lille. «Un’esperienza – ha sottolineato l’insegnante Marina Coscia – che li ha aiutati a sviluppare le proprie competenze comunicative e a vivere l’interculturalità come un’occasione di arricchimento personale».

E poi ci sono i concorsi scolastici: ingenuo liquidarli come occasioni per mettere una coppa o una medaglia nella teca della scuola; sono piuttosto eventi che spingono i ragazzi a confrontarsi con tanti altri coetanei. Rimanendo all’Amaldi, recentemente una squadra composta da Leonardo Coscia, Mattia Caputo, Leonardo Avanzino e Simone Pochettino – “allenati” dalla prof Anna Masuelli – ha ottenuto il quinto posto ai campionati nazionali dei giochi logici Tetrapyramis.

Con una proposta di legge su bulimia e anoressia, invece, Carlotta Mortara, Anna Maria Carrella Sebastiano Baiardi, Pietro Sasso, Silvia Ivaldi, Alessia Roveda e Virginia Dameri hanno vinto il concorso “Ragazzi in aula”, indetto dal consiglio regionale del Piemonte.

Carlotta Mortara, insieme a Gaia Bellingeri, Carlotta De Stefani e Giada Di Costanzo, ha partecipato anche al concorso promosso dalla fondazione Ambrosini. Con un progetto dal titolo “Il ciclismo contro il bullismo”, seguite dai docenti Ferdinanda Demaestri e Giampaolo Orlando, le ragazze dell’Amaldi si sono piazzate seconde e il prossimo 11 maggio verranno premiate al Museo dei Campionissimi dai rappresentanti della fondazione.
30/04/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano