Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

In memoria di Francesca Calvo nel decennale della scomparsa

Nella giornata di domani, 30 aprile 2013, ricorre il decennale della morte di Francesca Calvo, sindaco di Alessandria dal 1993 al 2002. Sarà celebrata alle 18 una messa in suo ricordo presso la Parrocchia del Cuore Immacolato. Un video ripercorre le tappe della sua vita di "Donna e di Sindaco"
ALESSANDRIA - Nella giornata di domani, 30 aprile 2013, ricorre il decennale della morte di Francesca Calvo, sindaco di Alessandria dal 1993 al 2002. Per ricordarla nei 10 anni dalla scomparsa sarà celebrata una messa nella Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria, in via Monteverde, il 30 aprile alle ore 18.
Proclamata primo cittadino nel 1993, sull’onda dei successi della Lega Nord, prima donna alla guida della città, Francesca Calvo seppe subito imprimere uno stile del tutto personale alla guida di Palazzo Rosso. Già dai primi mesi di mandato riorganizza profondamente la macchina comunale e inizia la trasformazione della città a partire da una grande campagna di asfaltature e da una valorizzazione dell’arredo urbano. A solo un anno dall'incarico governativo, il 6 novembre 1994, Alessandria si trovò ad affrontare la più grande alluvione che la storia della città avesse mai vissuto. Il sindaco Calvo combattè fortemente sia per lo stanziamento dei fondi di indennizzo ai privati e poi per quelli necessari alla ricostruzione che avvenne già nel corso del suo primo mandato e restituì un’Alessandria rinnovata.
Un sindaco "amato dalla città" che sull'onda del larghissimo consenso riuscì a riconfermarsi anche nel 1997, in secondo mandato consecutivo. In quegli anni iniziarono a prendere vita nuove opere, come la Biblioteca Civica, che oggi porta il suo nome, ma anche il progetto del ponte Meier e tutta una serie di manifestazioni di alto livello. Nel 2002, lasciata la veste di primo cittadino, oltre ad entrare nel Consiglio comunale, prende un incarico anche nella segreteria del Ministero della Giustizia, retto dal leghista Roberto Castelli. Una breve e terribile malattia la stronca il 30 aprile del 2003.

Un sindaco "amato" che ha sempre portato avanti con la propria politica amministrativa la volontà di "far cambiare passo ad Alessandria", portandola a livelli di vivibilità sempre maggiori. "Sono rimaste nel ricordo di moti le sue mitiche passeggiate a verificare che il verde urbano fosse perfettamente in ordine, le sfuriate sulla sistemazione di una strada, le battaglie per il rifacimento di tutte le scuole cittadine. Nei nove anni di mandato non ha mai perso il contatto quotidiano con la cittadinanza: era normale incontrarla la mattina mentre con la sua bicicletta faceva la spesa in via San Lorenzo, pronta ad ascoltare le osservazioni e le lamentele dei cittadini, con interesse reale, e ad intervenire ogni volta che si rendesse necessario". Questi i ricordi di chi le era vicino, di chi la conosceva e l'apprezzava.

29/04/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa