Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cuoco a domicilio

I Batsuà

I piedini del maiale, una prelibatezza tipica del periodo che va da ogni santi a carnevale. Un piatto gustoso da servire caldo
Prima di cominciare a parlare di questo curioso piatto desidero ringraziare tutti coloro che seguono le mie ricette e la loro storia in questo ormai consueto appuntamento.
Bene tornando a parlare di cucina piemontese, devo prima puntualizzare che la ricetta che vi sto per proporre questa settimana non è proprio del tutto stagionale, ma visto che il clima si è notevolmente rinfrescato mi son detto: perchè no..?
Qualcuno di voi ha già sentito parlare dei batsuà e sa di cosa si tratta? Per chi non lo sapesse sono i piedini del maiale. Il nome dialettale che li identifica e che da quindi il nome a questo piatto ottocentesco conosciuto ancora oggi deriva dal francese bas-de-soie; vale a dire "calze di seta", soprannome che veniva attribuito per scherno dai Giacobini piemontesi alla nobiltà locale, che portavano appunto calze di seta, che presentano una morbidezza al tatto simile agli zampetti del maiale.
Tradizionalmente venivano preparati il giorno dell’uccisione del maiale poiché costituivano una delle poche parti non conservabili dell’animale.
Oggigiorno a meno che non si vada nella bottega di qualche nostalgico sperduta magari sui monti è molto difficile trovare in commercio questa prelibatezza tipica del periodo che va da ogni santi a carnevale (periodo in cui anticamente le famiglie uccidevano il maiale).
Sicuramente molti di voi staranno pensando “che schifezza” , ma non è così, oltre ad essere un piatto prelibato e gustoso da servire caldo (magari con una spruzzata di limone) sono fragranti ed allo stesso tempo morbidi ed in oltre praticamente privi di grasso. La parte del maiale utilizzata in fatti è una delle più magre ed in oltre il processo di bollitura prima e frittura dopo delle carni ne eliminano completamente ogni traccia. Provateli, magari accompagnati da un bel bicchiere di barbera o di dolcetto e vi ricrederete.

Ingredienti:
* zampino di maiale
* cipolla
* sedano
* carota
* aceto
* olio di oliva
* pepe
* sale
* tuorlo
* pangrattato

Preparazione:
1)Rasare lo zampino così da eliminarne la peluria; successivamente immergerlo in acqua fredda con cipolla, sedano e carota; lessarlo sino ad ottenere il distacco della carne dalle ossa e lasciar raffreddare.
A questo punto scolarlo ed eliminare ossa ed aromi.
Tagliare la carne in sottili listarelle. Sgrassare il brodo e reimmergervi la carne, aggiungere l'aceto e riportare ad ebollizione.
Far bollire fino a consumare tutto il brodo, estrarre la carne con la gelatina e far scolare e raffreddare in un colino.
Tagliare la carne fredda in fette sottili immergerle nel rosso d'uovo sbattuto, nel pangrattato e friggere.
Bene ed anche per questa volta siam giunti al termine; spero che abbiate gradito questa mia ricetta e vi do appuntamento alla prossima settimana.
 
30/09/2012
Damiano Gasparetto - Cuoco a domicilio - damgas86@gmail.com

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 

Facebook


Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: le premiazioni
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Carnevale al Cristo: la sfilata in corso Acqui
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa