Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Formazione in protezione civile: previsione e prevenzione in caso di emergenza

Giovedì 21 giugno esperti del settore illustreranno le strategie e le modalità utili a migliorare la formazione in ambito di Protezione Civile. L’obiettivo è individuare e costruire un modello di progetto che risponda alla esigenze a alle richieste della popolazione in stato di emergenza
ALESSANDRIA - Protezione Civile è tutto ciò che mira a "tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da catastrofi e da altri eventi calamitosi e diretta a superare l'emergenza"(L. 225/92). La Protezione Civile rappresenta l'organismo preposto ad attuare tutte le misure di previsione e prevenzione dei maggiori rischi presenti sul nostro territorio, legati ad eventi calamitosi sia naturali sia antropici. Una “forza” fondamentale, quindi, che ha fisionomia sia istituzionale, sia volontaristica e che, per essere realmente efficace nel svolgere la propria mission, necessita di essere preparata al meglio.

Ecco perché la Provincia di Alessandria e il Csvaa, in collaborazione con Fondazione Social, hanno voluto organizzare un convegno formativo dal titolo Formazione in Protezione Civile: previsione e prevenzione in caso di emergenza con l’obiettivo di fare il punto sulla formazione di Protezione Civile in un’ottica a 360 gradi.

L'incontro si terrà giovedì 21 giugno nella sede di Cultura e Sviluppo (piazza Fabrizio De André,76). A partire dalle 17:30, grazie alla partecipazione di esperti del settore, si illustreranno le strategie e le modalità utili a migliorare la formazione in ambito di Protezione Civile, a partire dall’integrazione dei vari sistemi formativi adottati e da un incremento della collaborazione tra il mondo del volontariato e quello istituzionale, per arrivare alla messa a punto di una più stretta collaborazione ed una migliore integrazione degli strumenti a disposizione funzionali alla costruzione di una consolidata “educazione al rischio”. L’obiettivo è individuare e costruire un modello di progetto che risponda alla esigenze a alle richieste della popolazione in stato di emergenza.

Interverranno, dopo il saluto delle autorità, Amalia Piumatti (funzionario servizio formazione del Settore Protezione Civile e Antincendi Boschivi, Direzione Opere Pubbliche, Difesa del Suolo, Montagna, Foreste, Protezione Civile, Trasporti e Logistica – Regione Piemonte), Fabio Palombi (funzionario servizio formazione Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile), Dante Paolo Ferraris (Responsabile Servizio Protezione Civile della Provincia di Alessandria), Mariacristina Massocco e Silvia Vignale del Csvaa – Centro Servizi Volontariato Asti Alessandria.

Per informazioni e adesioni: protezione.civile@provincia.alessandria.it; al@csvastialessandria.it.
19/06/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Fondazione SociAL


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Robur Siena 1-1, le foto di Gianluca Ivaldi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
Festival Adelio Ferrero 2018, intervista a Roberto Lasagna e Barbara Rossi
La Notte dei Ricercatori 2018
La Notte dei Ricercatori 2018
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Festa a 4 zampe a Cascina Rosa
Operazione Borderline
Operazione Borderline
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Alecomics 2018: i vostri scatti!
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Per un'Europa senza muri: presidio e corteo per una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Genoa 0-4. Le foto di Gianluca Ivaldi
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Maltrattamenti e insulti in una scuola dell'infanzia: il video che incastra le due maestre
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri
Ponti Alessandrini: per non piangere domani su ciò che andava fatto ieri