Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Dormitorio femminile al completo. Intanto si apre un servizio Caritas per le famiglie del Centro

Solo un posto libero nell'ostello femminile. Sono una sessantina i senza casa che trovano riparo nelle strutture Caritas di Alessandria. Visto l'aumento delle richieste, in via San Lorenzo apre un centro di ascolto e distribuzione alimenti e vestiario
ALESSANDRIA -  L'ostello femminile è praticamente pieno: se dovessero bussare anche solo un paio dipersone in più, sarebbe veramente un problema trovare una sistemazione decorosa per la notte. Viste le giornate di inzio anno particolarmente rigide, la cosiddetta 'emergenza freddo' per i senzatetto, ad Alessandria, si è fatta sentire: 44 uomini in via Mazzini, e 15 donne nel dormitorio femminile. Resta un solo posto per le signore, prima del 'tutto esaurito'.

"Per quello maschile abbiamo ancora un paio di posti, fino a 50 possiamo arrivare", conta Giampaolo Mortara della Caritas. Quindi in tutto, ogni sera, una sessantina di persone che non sanno dove andare trovano un riparo temporaneo grazie alla Caritas. Alcuni restano una sola notte e poi vanno altrove, altri ci rimangono per più tempo, almeno fino all'inzio di marzo, quando convenzionalmente si ritiene conclusa l'emergenza, "sempre se non nevica". 

La maggior parte di uomini e donne che usano i dormitori Caritas sono stranieri, 60-70%, di solito tra i 50 e i 60 anni, la maggior parte che vive già da anni tra Tanaro e Bormida. "Ma abbiamo avuto anche persone più giovani: trent'enni e forse anche meno", ricorda Mortara. Che si appella ancora una volta alla generosità degli alessandrini, mai mancata in questi anni: "Abbiamo sempre bisogno di coperte e asciugamani, oltre a prodotti per l'igiene personale".  

Servizio Caritas in Centro. Altro servizio è quello che verrà attivato sabato 14 gennaio - con benedizione inaugurale alle 15,30 - nei locali della parrocchia San Lorenzo (via S. Lorenzo, 42) e destinato principalmente alle persone e famiglie in difficoltà residenti sul territorio delle parrocchie di San Lorenzo e Sant'Alessandro. I volontari forniranno assistenza materiale di beni primari, ma anche ascolto per cercare di risolvere i problemi o indirizzare ad altri enti di competenza. La Caritas di via S. Lorenzo apre due sabati al mese dalle 16 alle 18, presso i locali della parrocchia di San Lorenzo, con accesso da via San Lorenzo, 42 (il portoncino sulla sinistra guardando l’ingresso della chiesa).

Verranno distribuiti generi alimentari e vestiario, in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio di Alessandria, di cui la parrocchia di San Lorenzo ospita il magazzino.

Il Gruppo Caritas e don Maurizio Banfi si rivolgono ai parrocchiani: "Tutti possono contribuire al servizio, perché i poveri ci sono tutto l'anno e sono sempre più numerosi". 

Per informazioni: info@parrocchiasantalessandro.com o la pagina Facebook www.facebook.com/parrocchiasantalessandro.
11/01/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 403: sul Monte Tobbio partendo da Voltaggio
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 273: da Grondona a Persi attraversando la valle Spinti
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Sentiero 260: da Pertuso a Roccaforte attraversando la val Borbera
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Salernitana-Alessandria, il dopo partita
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 245: sul Monte Antola partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sentiero 200: sul Monte Giarolo partendo dalla val Borbera
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Sicurezza, immigrazione e disabilità: intervista all'assessore Alessandro Rolando
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Piazze affollate per gli eventi dell'estate alessandrina
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Monica Massone, il teatro e lo spettacolo Solo una vita
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione
Riccardo Bellini e Benedetta Pallavidino, vincitori del premio Ferrero 2015, parlano della nuova edizione