Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Scuola

Al For.Al il laboratorio di socializzazione con gli animali

Ancora qualche posto disponibile per iscriversi al corso prelavorativo gratuito per ragazzi diversamente abili. L'intervista al docente e ideatore del corso Gianni Ravazzi
ALESSANDRIA - Anche quest'anno partirà nella sede For.al il corso Prelavorativo destinato a ragazzi diversamente abili. Durante il corso i ragazzi, oltre alle materie di base quali lingua italiana, lingua inglese, informatica e rinforzo delle proprie abilità, potranno accostarsi a diverse esperienze di laboratorio pratico interattivo, in particolare un laboratorio di socializzazione con gli animali. Come dimostrano recenti studi, per i bambini soprattutto, ma anche per i giovani in generale e per gli anziani, la socializzazione con diverse specie animali è un modo molto facile e immediato per ricevere stimoli cognitivi che vanno in molte direzioni e per aumentare il desiderio e la disponibilità a socializzare con gli altri esseri umani. Il modo di approcciare un animale diventa spesso un'indicazione chiara del carattere di un individuo, delle sue paure, dei suoi desideri.

Apprendere gli aspetti etologici necessari per avvicinarsi ad un dato animale è uno stimolo forte a fare altrettanto per imparare a rapportarsi anche con le altre persone. Conoscere e rispettare l'altro, il diverso da sé, il non aver timore di ciò che non si conosce solo per il fatto che non lo si conosce, diventano passi molto più facili se compiuti attraverso il contatto con un animale che tocca e stimola le corde della nostra fantasia, della nostra dolcezza. Per questi interventi possono essere utilizzati diversi animali, valutati di volta in volta in funzione del bisogno e anche il tipo di rapporto con l'animale viene tarato sulle necessità della persona o del gruppo di persone con cui si lavora. Si va dalla mera conoscenza di una specie e delle sue abitudini, che stimola la curiosità di conoscere, al contatto fisico che porta ad un coinvolgimento emotivo, e poi fino alla vera e propria socializzazione con valenza di tipo terapeutico. I tipi di animali con cui si viene in contatto sono diversi dall'asino al cavallo, dai pappagalli ai piccoli mammiferi (coniglietti, cavie peruviane e altri ancora), fino alle api e all'apicoltura. In quest'ultimo caso, invece di avere un contatto diretto con gli animali, ci si muove a 360° nell'attività apistica: dalla costruzione e gestione degli alveari, alla produzione del miele, della cera, del polline, per arrivare ai loro utilizzi in cucina, nella farmacopea tradizionale e nella cosmesi. Venire a contatto con specie tanto diverse, che hanno vite e modi di rapportarsi con l'uomo così diversi tra loro, è uno stimolo notevole e permette anche di valutare per ogni singolo individuo quale sia la specie che più riesce a coinvolgerlo emotivamente.
 
“L’esperienza positiva degli anni passati - sostiene Marco Sardi,  responsabile della sede - ci ha confortati nel proseguire in questa direzione; il progetto di socializzazione con gli animali che proponiamo, può riguardare ragazzi con diverse tipologie di deficit cognitivo o di disabilità fisica. E' un passaggio propedeutico e necessario per poter arrivare, dove se ne valuti la necessità, ad una fase più complessa e personalizzata che è la vera e propria pet therapy. L'attività che noi svolgiamo consiste in interventi di tipo ludico-educativo e di supporto psico-relazionale, finalizzati al miglioramento della qualità di vita di questi allievi. Oltre a quest’esperienza” - continua Sardi - proponiamo altri laboratori pratici quali laboratorio di panificazione, di danza, di musica e canto".

 
Intervista a Gianni Ravazzi, docente del corso

Come hai pianificato il progetto dell'anno scorso?
L'idea base era di mettere i ragazzi a contatto con realtà molto diverse tra loro e di alternare un po' di teoria in classe, parlando loro degli animali che avremmo poi incontrato, con uscite in campo dove mettere in pratica immediatamente le chiacchiere fatte... Devo dire che la risposta dei ragazzi è stata subito di grande stimolo per me, perché ho notato entusiasmo verso ogni cosa nuova che proponevo.

Che differenza c'è nell'approcciarsi a ragazzi con problemi cognitivi rispetto ai ragazzi normodotati?
Il mio approccio non cambia, quello che può cambiare è il grado e la quantità di informazioni che riesco a trasmettere in base alle risposte dei singoli ragazzi e il fatto di comunicare anche attraverso il contatto con gli animali riduce molto il gap tra le categorie, per così dire, visto che gli animali, diversamente da molti umani, non giudicano...

Ci sono state difficoltà tecniche nelle uscite in campo?

Grazie alla disponibilità di tutto il personale sia scolastico che paramedico non abbiamo avuto problemi di sorta; anzi all'inizio avevamo ipotizzato maggiori difficoltà di quante poi ne abbiamo dovute affrontare di fatto. Per esempio temevamo che alcuni ragazzi potessero dare problemi negli inevitabili momenti di transizione da un'attività ad un'altra, oppure potessero annoiarsi durante gli spostamenti... ed invece abbiamo avuto una grande lezione di disponibilità e collaborazione!

Sembri piuttosto orgoglioso di quanto hai fatto.
Sono sicuramente molto orgoglioso, ma non per quello che ho fatto io, ma per quanto hanno fatto i ragazzi. Ero partito con l'arrogante convinzione che con la mia passione e il mio entusiasmo avrei potuto dar loro qualche ora interessante ed emozionante a prescindere da tutto; ma strada facendo mi sono reso conto che loro, con la partecipazione e l'impegno che ci mettevano, mi stavano ripagando oltre ogni più rosea previsione e che alla fine, questa esperienza, che spero abbia arricchito loro, ha sicuramente arricchito me.
30/10/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


StrAlessandria 2019
StrAlessandria 2019
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
'Canapa in Festival' a Borgo Rovereto, le immagini della prima edizione
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Albissola 3-0, le foto di Gianluca Ivaldi
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Centri sportivi: dalla Giunta la proposta per la ricerca di un partner privato
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Arezzo 2-3. Le foto di Gianluca Ivaldi
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Inaugurato il nuovo laboratorio di chimica organica all'Istituto 'A.Volta'
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Viaggio nel mondo della sicurezza con l'Ispettorato del Lavoro di Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Da Osaka ad Alessandria
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale
Bimbi in maschera e dolci sorprese per il Carnevale