Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Con "Una scelta in Comune" si può dichiarare la volontà a donare gli organi

Il Comune di Alessandria ha attivato un servizio che permette a coloro che vanno a fare o a rinnovare la carta d'identità all'ufficio anagrafe di poter anche sottoscrive una dichiarazione di volontà per la donazione degli organi che viene inserita all'interno di un sistema nazionale
ALESSANDRIA - Alessandria è una “perla rara” in materia di donazione di organi, con un altissimo grado di adesione alle donazioni: “nel 2016 sono state 17 le persone che hanno donato solo dall'ospedale di Alessandria (cui vanno aggiunti altri due tre casi dall'ospedale di Novi, di Casale Monferrato e di Tortona che portano a circa 20 casi in provincia) . E da quasi un mese (il 19 dicembre è stato attivato il servizio) anche Palazzo Rosso fa la sua parte, con l'attivazione del servizio di “registrazione” della volontà di donare gli organi in caso di morte all'ufficio anagrafe con il rinnovo della carta d'identità. Come funziona? “I dipendenti comunali sono stati formati in questo periodo e con molta discrezione nel momento di rinnovo dei documenti chiedono se si è a conoscenza di questa possibilità: registrare su un sistema nazionale di trapianti la propria dichiarazione di volontà” ha spiegato una funzionaria del Comune, Piera Cacciabue.

Si, no o non lo so. Ovvero al momento non voglio esprimermi. In caso invece di volontà sia positiva che negativa, la dichiarazione viene inviata direttamente al S.I.T, il sistema informativo trapianti che permette di essere a conoscenza della volontà della persona sempre ed ovunque ( a livello nazionale e internazionale) e che si ha la possibilità di "cambiare" deisione in qualsiasi momento nelle propria Asl di zona. In questi 15 giorni circa, da metà dicembre quando è partito il servizio al 4 gennaio, sono state registrate 20 dichiarazioni favorevoli di donazione organi e “la speranza è che nel tempo si raggiunga una media alta di più di una unità al giorno” ha commentato l'assessore Mauro Cattaneo. Numeri importanti quelli alessandrini, anche grazie alla presenza dell'Aido che ha sostenuto a gran voce questa nuova possibilità offerta dal Comune. “Il giorno che tutti saranno registrati sul sistema nazionale attraverso l'anagrafe comunale, noi possiamo anche chiudere!” spiegano i rappresentanti dell'Aido il presidente Giovanni Cibabene e la presidente onoraria Graziella Giani, sottolineando l'importanza del “senso civico” di questo gesto, visto come “dovere sociale” prima di tutto. "L’auspicio è dunque quello che si consolidi ulteriormente questa iniziativa e consenta all’amministrazione comunale di favorire sempre di più — insieme ad associazioni come l’Aido (che nell’ambito del territorio comunale di Alessandria vanta più di 3.500 aderenti, mentre a livello regionale piemontese ne ha circa centomila) nonché all’operato del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti — la consapevolezza della cultura della donazione e il concorrere al miglioramento della qualità della vita di tutti".

Tra le principali richieste di donazione ci sono reni, fegato e cuore: tutte operazioni che in Piemonte vengono eseguite solo all'ospedale le Molinette di Torino (per fegato e cuore) e in quello di Novara per i trapianti di reni. Ad Alessandria oggi si possono fare invece i trapianti dei tessuti, come le cornee. In totale in Italia sono 45 le strutture ospedaliere che effettuano queste operazioni di trapianto. Un lungo percorso ancora – come spiega l'Aido – che conta numeri enormi: “10 mila le persone in attesa di un trapianto, con una media di 3 mila operazioni l'anno che sono pareggiate per numero da coloro che ogni anno si inseriscono come nuovi nelle liste di attesa”. Nonostante tutto Alessandria resta una delle città con una alta percentuale, tra le più alte dopo regioni come la Lombardia, il Veneto e la Toscana.

Per ulteriori informazioni, si può fare riferimento al Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti (tel. 011-6336712) oppure consultando i seguenti siti internet: www.donalavita.net e www.regione.piemonte.it
10/01/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Alessandria-Pisa 0-2. Il dopo partita
Alessandria-Pisa 0-2. Il dopo partita
Arti tra le mani
Arti tra le mani
Alessandria-Prato, le foto di Gianluca Ivaldi
Alessandria-Prato, le foto di Gianluca Ivaldi
Arzachena-Alessandria 0-0. Il dopo partita
Arzachena-Alessandria 0-0. Il dopo partita
Con il Festival Adelio Ferrero quattro giorni di cinema e critica
Con il Festival Adelio Ferrero quattro giorni di cinema e critica
Alessandria-Prato 1-0. Il dopo partita
Alessandria-Prato 1-0. Il dopo partita
Monza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Monza-Alessandria 1-1. Il dopo partita
Alecomics 2017: le splendide foto di Vittorio Destro
Alecomics 2017: le splendide foto di Vittorio Destro
La Polizia vista da vicino, porte aperte per la festa del patrono
La Polizia vista da vicino, porte aperte per la festa del patrono
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello
Sentiero 748: il percorso ad anello sulle cime di Mombello