Novi Ligure

Ciampini-Boccardo, una "palestra di terra" per gli studenti del corso di agraria

Un anno fervido di attività quello svolto dagli studenti del corso di “Agraria, agroalimentare e agroindustria” dell’istituto Ciampini-Boccardo di Novi Ligure. Un indirizzo che nel passato ha subito altalenanti fasi di attuazione, legate principalmente all’insufficiente numero di iscrizioni, e che oggi invece si caratterizza tra i più ambìti dai ragazzi.
NOVI LIGURE - Un anno fervido di attività quello svolto dagli studenti del corso di “Agraria, agroalimentare e agroindustria” dell’istituto Ciampini-Boccardo di Novi Ligure. Un indirizzo che nel passato ha subito altalenanti fasi di attuazione, legate principalmente all’insufficiente numero di iscrizioni, e che oggi invece si caratterizza tra i più ambìti dai ragazzi, poiché offre una serie di conoscenze molto richieste in ambito lavorativo. Punto focale del corso sono le numerose attività extrascolastiche, come gli stage presso le aziende agricole locali.

“Palestra di terra” si chiama ad esempio l’accordo realizzato con l’azienda agricola Fratelli Gemma di Fresonara, che ha garantito agli studenti della scuola novese la disponibilità di ben 4 mila metri quadrati di terreno agricolo. Lì gli studenti hanno seminato 24 piante di nocciole su un area di 500 metri quadrati, un impianto di vigneto con cinque varietà diverse di uva da tavola (900 metri quadrati). E ancora: sorgo, mais, orzo di varie qualità.

Un lavoro sinergico, tra studenti e agronomi di alto livello: Alessandro Costanzo, Roberto Capurro, Alberto Pansecchi, Maurizio Zailo, Fabio Simonetti, coadiuvati dall’assistente Gianni Bisio. Quattrocento ore di lavoro per gli studenti della 4ªR, studio, applicazione e tanta dedizione, una vera e propria palestra, un training intenso, in cui il lavoro diventa garanzia di professionalità.
31/05/2015
Redazione - novionline@novionline.net